I filtri creativi

3435

La categoria dei filtri creativi è molto vasta. Largamente impiegata nell’ambito della fotografia analogica, hanno perso molto del loro fascino nell’ambito del digitale per la possibilità di “applicarli” in fase di post produzione.

In commercio, in ogni caso, si possono trovare filtri per effetti ottici, per effetti speciali (deformazioni), che aggiungo diffrazione alla luce e via discorrendo. Nelle immagini di seguito una panoramica di questi filtri:

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

 

Il filtro diffrattore ad esempio ha la funzione di scomporre lo spettro della luce senza però deformare l’immagine: il vetro del filtro è inciso da centinaia di migliaia di piccoli solchi prismatici. Effettuando una fotografia ad una scena dove sono presenti delle luci, questo è l’effetto che ne otterremmo:
Filtro diffrattore
Il filtro cross-screen è  un filtro trasparente sul quale sono state effettuate delle sottili incisioni incrociate. L’effetto finale sulla fotografia è una “modifica” delle luci che si trasformano da punti luminosi in stelle a più punte (a seconda del tipo di filtro impiegato). Eccone un esempio pratico:
Filtro cross screen

Il Filtro Diffusore o filtro flou  serve ad ammorbidire l’immagine. Il filtro annulla l’elevata nitidezza degli obiettivi senza influire sulla messa a fuoco. Viene spesso usato per eliminare i difetti della pelle nei ritratti senza ricorrere al fotoritocco

filtro flu
Grendelkhan [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)]

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Filtro Flou
Il filtro spit-field è composto da una lente trasparente con in aggiunta una mezza lente addizionale che permette di mettere a fuoco due elementi distanti tra loro, senza chiudere il diaframma.
FIltro Split field
Con e senza filtro Split field

Il filtro multiface ha la funzione di “replicare gli oggetti”. Notate i palloncini moltiplicati. La qualità della foto non ne risente.

Filtro Multiface

Anche i filtri diffusori sono impiegati nella ritrattistica per addolcire linee e difetti delle persone.