I generi fotografici: Fotografia di strada (o Street Photography)

Nell’ambito della fotografia di reportage, troviamo un sottogenere chiamato con il nome di fotografia di strada (o street photography). Diversamente dalla fotografia di reportage, la fotografia di strada si concentra di più sull’aspetto artistico delle immagini e ha una protagonista indiscussa: la strada, dove possono essere catturate le storie umane più disparate e curiose.

La fotografia di strada nella storia

 La fotografia di strada nasce nel 1890, quando Eugene Atget iniziò a fotografare le persone per le strade di Parigi. Successivamente, la street photography conobbe un grande successo e si sparse ovunque in tutto il mondo, attirando a sé ogni anno migliaia di appassionati. Ma perché tanto successo per un genere fotografico che tutto sommato prendeva in considerazione i soggetti che si muovevano sulle strade? A parte la componente artistica, che senza dubbio ha dato un notevole contributo, la fotografia di strada riveste un’importanza non indifferente in ambito sociale: attraverso il suo obiettivo, il fotografo di street photography cattura eventi che si verificano per la strada, mettendo in evidenza gli aspetti più comici, ma anche scene che raccontano dei fatti storici in chiave giocosa. Un esempio molto noto lo possiamo trovare nella celebre fotografia Bacio a Times Square, scattata dal fotografo Alfred Eisenstaedt nel 1945 a New York: tornato dalla guerra, un marine si lascia andare ad un bacio molto appassionato con una crocerossina, anche se non sappiamo se è la sua fidanzata, la moglie o una donna che ha incontrato casualmente per strada e che ha deciso di baciare per festeggiare la fine del conflitto. La strada, il contesto scelto dal fotografo, in quel momento racconta di un ritorno a casa e lo fa mandando anche un messaggio molto forte, un messaggio che dice che la guerra si è conclusa e che ora finalmente si torna alla vita di ogni giorno. Non deve quindi stupire se il Bacio a Times Square sia entrato prepotentemente nella storia della fotografia.

fotografia di strada
By: John BastoenCC BY 2.0

L’attrezzatura per la fotografia di strada

 La street photography è ironica, artistica, inaspettata e, come già detto, ha una stella d’eccezione: la strada. La macchina più utilizzata è la digitale compatta, ma dato che la fotografia di strada è molto più tranquilla e meno d’azione rispetto alla fotografia di reportage, si può fare anche uso della reflex. Tuttavia, la vera differenza l’abbiamo nella fase di post-produzione e di editing: per evidenziare ancora di più l’aspetto umano e sociale, oltre a quello ironico e artistico, viene applicato un effetto b/n (bianco e nero), togliendo di fatto tutti i colori. Differentemente da quello che si potrebbe pensare, la mancanza dei colori permette all’occhio umano di concentrarsi non tanto sui colori belli/brutti e sulla sfocatura/nitidezza dell’immagine, bensì sull’emozione che il fotografo ha deciso di catturare. I soggetti che si vedono normalmente nella fotografia di strada sono persone che nella vita di tutti i giorni passano inosservate, ma che nella street photography diventano le protagoniste assolute della composizione.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

La messa a fuoco più comune per la street photography

 La messa a fuoco più comune, e che viene usata nell’ambito della fotografia di strada, è la messa a fuoco a zona. Per ottenerla sul proprio apparecchio fotografico, è sufficiente impostare una distanza focale fissa, ad esempio usando un obiettivo quadrangolo di 35mm con un’apertura massima di f/2 oppure un obiettivo compatto da 85mm e con una lunghezza focale fissa e un’apertura massima di F/1,8.

fotografia di strada
By: Sjoerd LammersCC BY 2.0

Se non siete particolarmente esperti di impostazione manuale, l’autofocus può venirvi in aiuto, poiché si occupa di impostare in modo automatico la messa a fuoco.

La messa a fuoco a zona permette al fotografo di scattare in modo istintivo, senza che debba portarsi obbligatoriamente la macchina davanti agli occhi.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Gli altri strumenti utili per la fotografia di strada

 Anche gli schermi LCD girevoli, oppure quelli già inclusi nel corpo di alcune reflex, danno al fotografo più libertà di azione oltre che il tempo necessario di comporre la messa a fuoco ideale. Per mettere in funzione uno schermo LCD fisso, è sufficiente che premiate il tasto con il puntino rosso che si trova sulla macchina: in questo modo lo schermo si accende e voi potete osservare la scena attraverso di esso e senza avvicinare la reflex all’occhio. Per avere prospettive diverse ed evitare il rischio di annoiarvi, cambiate spesso l’obiettivo.

L’approccio dei professionisti alla street photography

 Molti professionisti della fotografia, per riprendere un soggetto in tutte le sue espressioni, preferiscono avvicinarsi per poi riprenderlo con un obiettivo quadrangolare a distanza ravvicinata. La vicinanza dà al fotografo la sensazione di far parte della scena insieme al soggetto, contribuendo così a dare maggiore forza alla composizione. Se lo volete, si può anche fotografare d’impulso, senza guardare nel mirino, usando semplicemente la modalità AF per assicurarsi che l’autofocus individui il soggetto.

fotografia di strada
By: Michael RehfeldtCC BY 2.0

Fotografia di strada: qualche accorgimento prima di iniziare

 Nella maggioranza dei paesi europei non è illegale fotografare gli sconosciuti nei luoghi pubblici, ma ovviamente ci sono alcune eccezioni. Prima di partire con il vostro progetto di street photography, prendete informazioni sul posto e assicuratevi che non preveda divieti, inoltre chiedete sempre alle persone se potete fotografarle e spiegate loro anche il motivo. Molti non hanno problemi a farsi fotografare, anche con i loro bambini, ma ci sono alcuni che invece potrebbero provare fastidio davanti all’irruzione di uno sconosciuto nella loro vita privata. Evitate anche i vicoli bui e poco sicuri, dove è più probabile incontrare dei malintenzionati o subire dei borseggi.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Se le persone acconsentono a farsi fotografare, attendete fino a quando non riprendono la loro attività, poi in silenzio e con molta discrezione, mettetevi all’opera. Presto noterete che si saranno abituate alla vostra presenza.

Occhio alla regolamentazione nazionale, infine: in questo articolo potete trovare delle informazioni molto utili relativamente alla nostra nazione.

 Esercizio pratico: fotografate un artista di strada

 Gli artisti di strada si possono incontrare sia nella vita quotidiana sia in occasione di festival dedicati a loro. Di solito si tratta di musicisti, ma possono essere anche giocolieri o attori che intrattengono il pubblico. Potete fotografarli durante le esibizioni, e senza chiedere il permesso, perché sono abituati alle persone che li fotografano durante gli spettacoli.

Articolo precedenteGli obiettivi per la fotografia astronomica
Articolo successivoAggiornamento normativa per il volo dei droni (ENAC)
Francesca Orelli: è nata a Mendrisio (Svizzera) il 9 febbraio 1988, ma ha viaggiato in tutta l'Europa e attualmente vive in un piccolo paesino della Valle di Muggio e immerso tra le montagne. Ha iniziato a muovere i primi passi come fotografa nel 2009 e adesso esercita la professione come freelance, dopo essersi specializzata nella fotografia pubblicitaria, naturalistica, still life e glamour. Quando non ha l'occhio o lo sguardo fisso sullo schermo LCD della sua Nikon 600D o della sua Canon 1100D, studia per laurearsi in lettere moderne e collabora attivamente come seo writer e giornalista indipendente per diversi blog. Tra le sue pubblicazioni: “Sognando Rock” (Edizioni Creativa, 2008), “Nelle mani della ribelle” (Edizioni Leucotea, 2012) e “Innamorata di un cantante” (Edizioni Leucotea, 2015).