Fotografia documentaristica: che cosa è

0
101

Il genere della fotografia documentaristica richiede un insieme di competenze e risorse che vanno ben oltre il semplice puntamento della macchina fotografica, la corretta composizione e la corretta esposizione, la pressione del pulsante di scatto e la pubblicazione del lavoro risultante dopo la sua trasformazione attraverso un flusso di lavoro specifico per soddisfare le esigenze personali o editoriali.

La fotografia documentaristica è il genere di fotografia che comprende tutti i lavori fotografici che mirano a raccontare eventi e circostanze rilevanti non solo per la storia, ma anche per noi esseri umani.

Gli scopi per perseguire un progetto di fotografia documentaristica sono piuttosto ampi e comprendono:

  • Reclami
  • Ricerca
  • Consapevolezza
  • Intrattenimento

Alcune delle opere più iconiche della fotografia documentaristica nascono da un’iniziativa guidata da Roy Stryker e dalla Food Safety Administration degli Stati Uniti durante la Grande Depressione.

Conosciuto popolarmente come “New Deal Photography”, questo progetto è stato in grado di dimostrare che una parte significativa della popolazione degli Stati Uniti stava soffrendo in quel periodo buio e aveva deciso di migrare in altri stati per cercare migliori opportunità di guadagnarsi da vivere.

Fotografia documentaristica
Photo by Yohann LIBOT on Unsplash

Flusso di lavoro della fotografia documentaristica

Quando si crea un lavoro documentario, è necessario rispondere a diverse domande relative a ciò che si vuole mostrare e al risultato che si vuole ottenere. Il processo di creazione di un’opera documentaria di solito richiede molto più tempo rispetto a un lavoro legato al fotogiornalismo.

Dopo aver trovato un argomento rilevante, i fotografi devono passare attraverso un processo chiave: la fase di ricerca. A seconda della curiosità del fotografo, della quantità di informazioni disponibili e della disponibilità di risorse (denaro e tempo), questa fase può richiedere molto tempo.

La fase di ricerca non solo fornisce al fotografo il contesto di ciò che sta accadendo in relazione all’argomento scelto, ma fornisce anche l’accesso ad altri documenti sullo stesso argomento.

La ricerca non deve scoraggiare nessuno. Anche se gli argomenti veramente nuovi possono sembrare scarsi, c’è sempre un modo diverso di affrontare quelli vecchi. L’importante è sapere come sono stati sviluppati i temi in passato e trovare un nuovo modo per presentarli e renderli attuali.

Molti fotografi documentaristi si concentrano su fonti di informazione primarie e secondarie per avere una migliore comprensione del fenomeno che vogliono chiarire attraverso le loro macchine fotografiche.

Questo processo può far sì che i fotografi siano così profondamente coinvolti nel loro soggetto che finiscono per diventare attivisti o ambasciatori della causa per la quale lottano per dimostrare attraverso le loro immagini.

Molti fotografi sono molto riconosciuti per il loro lavoro documentaristico, ed ecco un breve elenco di alcuni dei più importanti fotografi documentaristi della storia. Quando farete ricerche su di loro, non solo vi condurranno ad altri fotografi, ma anche ad altre informazioni sui soggetti a cui hanno dedicato la loro vita.

Fotografia documentaristica
Photo by Yohann LIBOT on Unsplash

Cos’è il Fotogiornalismo?

Il fotogiornalismo è più orientato a informarci nel modo più veritiero e veloce possibile su eventi di rilevanza sociale. Molti di questi eventi hanno a che fare con vari argomenti considerati di grande rilevanza per le persone coinvolte in questioni ambientali, sociali, politiche, economiche e di altro tipo. Quindi, gli eventi che accadono sono al telegiornale in pochi minuti o ore a seconda della sensibilità e dell’urgenza della situazione.

Grazie alla ricerca della verità, ci si aspetta che il fotogiornalismo sia giusto e vero e il più vicino possibile alla realtà. A volte, le persone etichettano i fotogiornalisti come sensazionalisti per mostrare scene crude di una realtà specifica.

Lo scopo del fotogiornalismo è quello di coprire eventi locali e globali e può provenire da tutto ciò che ha a che fare con la politica, lo sport, l’informazione su personaggi famosi, ecc. Alcuni degli argomenti trattati dal fotogiornalismo includono:

  • Politica
  • informazioni su persone importanti
  • Sport
  • Notizie scientifiche e mediche
  • Focolai
  • Guerre e disordini
  • Proteste

Poiché il fotogiornalismo cattura gli eventi così come accadono senza modifiche o altri tocchi, cerca di informarci il più rapidamente possibile su un evento e non cerca di scavare più a fondo (a differenza della fotografia documentaria), molti fotogiornalisti che lavoravano per la stampa sono stati sostituiti da agenzie di stampa (che forniscono materiale rilevante per altri media) e, più recentemente, da contributi di privati cittadini che utilizzano dispositivi mobili.

Oltre alle sole fotografie degli eventi o delle situazioni, un esperto fotogiornalista vorrà anche essere in grado di scrivere la storia così come è accaduta. Deve anche saper lavorare con strumenti online e siti web per diffondere le proprie informazioni al pubblico.

Fotografia documentaristica
Photo by Klen Torres on Unsplash

La differenza tra fotografia documentaristica e fotogiornalismo

Dopo aver visto varie opere, la linea sottile tra documentario e giornalismo diventa più evidente. Il modo migliore per capire la differenza tra i due è semplicemente osservare che il fotogiornalismo persegue l’immediatezza, e il documentario ritrae la realtà a un ritmo più lento. Questa definizione ha un grande impatto sul pubblico che consuma queste opere.
Siamo tutti abituati a vedere immagini di grande attualità scattate principalmente per fornire e integrare informazioni in tempo reale. Ma non tutti (soprattutto quelli che non sono appassionati di fotografia) sono abituati a prendersi il tempo necessario per consumare il lavoro documentario. Il motivo principale è che il lavoro documentario è di solito pubblicato in diversi formati, che non sono destinati ad avere il pubblico di massa e immediato delle notizie.

La fotografia documentaria cerca di raccontare una storia, di lasciare un’eredità, un documento che dica la verità attraverso una narrazione più ampia di quella che si trova in una tipica immagine nuova. Questa forma documentaria nasce alla fine del ventesimo secolo, quando lo scetticismo delle persone ci ha permesso di riconoscere la tensione tra la natura inerte e neutrale della macchina fotografica e l’impegno di un fotografo che ci mostra una realtà più vicina alla verità.

L’importanza della ricerca prima di iniziare a documentare

Tutti noi vogliamo scattare fotografie significative e realizzare immagini che abbiano un impatto e che contino. Grazie allo stato della fotografia moderna (che in realtà è buona e generosa, a differenza di quante persone la ritraggono) siamo costantemente in grado di accedere a un numero sempre maggiore di lavori di oggi. Se ci imbarchiamo nell’idea di creare qualcosa di unico ma saltiamo la parte della ricerca, alla fine potremmo avere una grande sorpresa.

Siamo un mondo molto popolato, e non dobbiamo essere così ingenui da pensare che la nostra idea sia unica – è qui che entra in gioco la buona ricerca. Molti altri fotografi in tutto il mondo potrebbero aver lavorato esattamente sullo stesso argomento. Pur trattando lo stesso argomento va bene, il nostro compito come fotografi è quello di presentare lo stesso argomento con un approccio diverso e unico.

Se pensiamo agli aspetti sociali, economici, politici e culturali della vita, quasi tutti gli argomenti sono simili. Viviamo nell’era dell’informazione e non dobbiamo darla per scontata. Dobbiamo abbracciare questa facilità di accesso e utilizzarla per ricercare l’argomento che siamo disposti a documentare per ottenere le immagini significative che desideriamo catturare e documentare con le nostre macchine fotografiche.
Leggi le notizie, i blog di fotografia, i libri sulla fotografia e, soprattutto, conosci i progetti più importanti, non solo quelli sul passato, ma anche quelli sul nostro tempo.

Fotografia documentaristica
Photo by Yohann LIBOT on Unsplash

L’importanza delle competenze sociali

Ne abbiamo parlato in passato. Le abilità sociali sono una risorsa estremamente importante da sviluppare per avvicinarsi ai soggetti che si cerca di fotografare. È necessario acquisire la fiducia e la sicurezza delle persone molto prima di tirare fuori la macchina fotografica. Se si arriva in un luogo e si inizia a scattare foto con lo scopo di documentare qualcosa, ci si ritrova con un lavoro noioso che manca di intimità e di significato – non ci si sente connessi al soggetto e al contesto che lo circonda o a loro.

La natura umana è governata dall’interazione sociale. Siamo tutti esseri sociali. Andare d’accordo con gli estranei non è così difficile, soprattutto se non gli si mette la macchina fotografica in faccia subito dopo averli incontrati. Come fotografo di strada, ho dovuto rallentare molto il ritmo quando facevo progetti di documentari.

Negli ultimi due anni ho frequentato molti tatuatori per documentare l’etica di lavoro degli studi di tatuaggio del mio paese. Serendipidamente, ho anche potuto documentare la gioia e la soddisfazione della loro clientela. Molte volte ho visitato uno studio solo per parlare e bere un paio di birre. Questo modo di fare il mio lavoro è stato un bene inestimabile per guadagnare la fiducia di queste persone, che mi ha permesso di iniziare a documentare il loro stile di vita.

Detto questo, è anche importante avere il tempo e le risorse per rimanere a lungo con i propri soggetti. Nel mio Paese ho trovato che documentare modi alternativi per rendere la vita piuttosto facile. Io vivo dove sto documentando il mio lavoro, quindi tutto scorre in modo abbastanza naturale. Ma se hai fretta, avrai bisogno di almeno un paio di settimane per realizzare un lavoro documentario significativo e onesto.

L’importanza dell’etica

Infine, ma non meno importante, bisogna sempre essere consapevoli di lavorare in modo etico. Non tutte le società fluiscono con lo stesso ritmo, quindi se sei una persona di mentalità aperta che visita un luogo molto radicale e conservatore, cerca di attenerti alle regole sociali. Se sei una persona conservatrice e ti trovi in uno spazio più liberale, per favore agisci con rispetto. Se non agisci come sopra, non solo perderai la possibilità di documentare aspetti interessanti della condizione umana, ma potresti mettere a repentaglio il lavoro che tutti amiamo fare.

Se state lavorando a un progetto di documentario o avete visto un grande esempio di fotografia documentaristica, vi preghiamo di condividerlo con noi. Siamo sempre felici di deliziare gli occhi della gente con grandi immagini.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.