Le migliori fotocamere Reflex (DSLR) del 2020

1

Dopo aver visto le migliori fotocamere mirrorless del 2020, passiamo ad analizzare la categoria successiva, ovvero diamo uno sguardo alle migliori fotocamere reflex disponibili sul mercato in questo 2020.

Le DSLR rimangono popolari tra i professionisti, anche se molti hanno ormai adottato le mirrorless per via dei loro vantaggi. I professionisti che hanno bisogno di lenti di alta qualità, di prestazioni veloci e di un’eccellente qualità costruttiva utilizzano ancora principalmente le DSLR.
Questo è particolarmente vero per le fotocamere a pieno formato, dove Nikon e Canon offrono entrambe delle opzioni eccezionali. Una delle più impressionanti DSLR rilasciate negli ultimi tempi è la potente Nikon D850. Ci sono anche alcune buone DSLR entry-level, come la Nikon D3500, quindi c’è molta scelta e un numero enorme di obiettivi su cui investire.

Le migliori fotocamere reflex del 2020: la classifica

migliori fotocamere reflex del 2020

migliori fotocamere Reflex: Nikon D850, La migliore DSLR che abbiamo mai visto

Pro:

  • Il sensore risolve dettagli eccezionalmente fini
  • Autofocus super-veloce e riprese silenziose in Live View
  • Eredita la commutazione AF dalla D500 per il posizionamento veloce del punto AF
  • Impressionante durata della batteria con la batteria EN-EL15a

Contro:

  • Manca l’AF a rilevamento di fase su chip in Live View
  • Il touchscreen non consente agli utenti di regolare le impostazioni di esposizione dei tasti
  • La connettività SnapBridge richiede un miglioramento

Quando la Nikon D850 è arrivata sul mercato nel luglio del 2017, è stata praticamente unica, offrendo una combinazione di velocità strabiliante e risoluzione che non era stata implementata in un unico corpo. Da allora, fotocamere senza specchio come la Sony A7 III e la Nikon Z7 hanno ripetuto questo approccio. .

La Nikon D850 è una reflex digitale di fascia alta, a pieno formato, progettata per i fotografi professionisti. Combina prestazioni ad alta risoluzione e velocità e prestazioni impressionanti in condizioni di scarsa illuminazione in un corpo robusto e resistente alle intemperie.

La D850 ha sostituito la D810 da 36,3 megapixel rilasciata nel 2014, apportando numerosi miglioramenti a quella che era già di per sé un’eccellente DSLR. Il pezzo forte è il sensore da 45,7 megapixel, che allinea la D850 alla concorrenza diretta come la Canon 5DS (50,6 megapixel) e la Sony A7 III (42,4 megapixel).

Per coloro che non hanno bisogno dei 45,7 megapixel della D850 per un particolare scatto o che vogliono solo risparmiare spazio sulla scheda di memoria, c’è anche la possibilità di scattare a 25,6 megapixel o a 11,4 megapixel.

Il nuovo sensore ad alta risoluzione della D850 è abbinato ad un potente processore EXPEED 5, utilizzato sia dalla Nikon D500 che dall’ammiraglia D5. Questa combinazione conferisce alla D850 un’elevata potenza di elaborazione e garantisce che il rumore sia mantenuto al minimo quando si utilizzano impostazioni di sensibilità più elevate. Lo scatto continuo raggiunge il massimo a 7 fps, anche se collegando l’impugnatura opzionale della batteria MB-D18 della D850 (£369) e la batteria EN-EL18b (£179) si ottiene un impressionante 9 fps.

Anche il sistema di messa a fuoco automatica Multi-CAM 20K a 153 punti della D850 è stato sollevato direttamente dalla D500 e dalla D5. Si tratta di un modulo AF collaudato, veloce e preciso, grazie anche all’inserimento di 99 punti AF a croce.

Il punto AF centrale è sensibile fino a -4EV, che dovrebbe garantire una messa a fuoco accurata, anche quando la luce è scarsa. Altrove, la D850 diventa anche la prima DSLR Nikon a supportare l’acquisizione video 4K fino a 30fps, con ingressi separati per microfono e cuffie situati sul lato della fotocamera.

La costruzione è, come ci si aspetterebbe da una DSLR pro, praticamente a prova di bomba, con la componentistica alloggiata in modo sicuro all’interno di un corpo in lega di magnesio sigillato dalle intemperie. I pulsanti e i comandi sono abbondanti, così come le opzioni di personalizzazione. Il retro della fotocamera è dotato di un touchscreen inclinabile da 3,2 pollici e 2,36 m di punto, e sopra di questo il mirino al 100% è descritto da Nikon come il più grande che l’azienda abbia mai realizzato.

La D850 è una macchina fotografica incredibile che è impressionante ora come quando è arrivata nel 2017. Se si preferisce ancora il mirino ottico di una DSLR e la durata della batteria per tutto il giorno, è una delle migliori mai realizzate.

migliori fotocamere Reflex: Controlla il prezzo della Nikon D850

Nikon D3500: La DSLR perfetta per i principianti

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Kit lenti di alta qualità
  • Impressionante qualità dell’immagine
  • Autofocus veloce e silenzioso

Contro:

  • Nessun video 4K
  • Grande rispetto a una fotocamera senza specchio

La Nikon D3500 Potrebbe non essere un grande balzo in avanti rispetto alla Nikon D3400, ma questa DSLR per principianti è un ottimo rapporto qualità-prezzo e un’ottima performer a tutto tondo.

I principali punti di forza sono l’impressionante obiettivo del kit AF-P da 18-55 mm, che è molto consistente in tutta la sua gamma focale, e una batteria da 1.550 colpi che supera i suoi rivali senza specchio.

Naturalmente, è un po’ più grande della vostra fotocamera mirrorless media, e la sua messa a fuoco automatica non è così forte come i modelli di prezzo simile come la Panasonic GX80. Ma può scattare a un buon 5fps in modalità burst (abbastanza buono per stare al passo con i bambini che si muovono velocemente, se non con le auto sportive), e le sue forti prestazioni ISO significano che si comporta bene in condizioni di scarsa illuminazione.

I principianti potrebbero anche preferire la sua maneggevolezza a una fotocamera senza specchio, mentre il suo sensore APS-C da 24 megapixel offre anche una forte qualità d’immagine. Se avete davvero bisogno di uno schermo tattile orientabile per le riprese video o per scatti imbarazzanti, allora vale la pena considerare anche la Canon 200D, ma la Nikon D3500 è la migliore DSLR in circolazione a questo prezzo.

Controlla il prezzo della Nikon D3500

Pentax K-1 Mark II: La DSLR più ricca di funzionalità in circolazione ad un prezzo contenuto

Pro:

  • Eccellente qualità dell’immagine con una risoluzione superba e una gamma dinamica
  • Elevato rapporto caratteristiche/prezzo
  • Ottimi controlli
  • Corpo a tenuta stagna
  • Stabilizzazione dell’immagine all’interno del corpo

Contro:

  • Pesante e ingombrante
  • Lento a accendersi
  • Schermo non sensibile al tocco
  • live view autofocus lento

Pentax è relativamente nuova nel mercato delle DSLR a pieno formato, con l’originale Pentax K-1 che arrivò solo nel 2016, ma la Pentax K-1 Mark II è un’ottima opzione per i fotografi di paesaggio o per chiunque scatti soggetti relativamente statici.

Anche se ha poco senso per gli utenti Canon e Nikon passare da un’opzione all’altra, dato il numero relativamente limitato di obiettivi con attacco K e di opzioni di terze parti, la K-1 Mark II è un ottimo aggiornamento se attualmente si utilizza una reflex digitale Pentax APS-C.

Si ottiene un corpo macchina robusto e resistente alle intemperie, un sensore a pieno formato da 36 megapixel e, insolitamente per una DSLR a pieno formato, la stabilizzazione dell’immagine integrata. Ciò significa che si possono ottenere scatti a mano che altrimenti richiederebbero un treppiede, mentre i suoi scatti a basso ISO hanno un grande dettaglio e una gamma dinamica.

In effetti, la qualità dell’immagine nel complesso è la migliore che si possa trovare a questo prezzo, mentre il numero di pulsanti e quadranti lo rende un piacere da usare per i fotografi avanzati (anche se pesa oltre 1 kg e manca di un joystick per spostare il punto AF).

Se si parte da zero e si parte da funzionalità di valore come la portabilità e la velocità di scatto, allora sarà meglio un modello avanzato senza specchio come il Sony A7 III. Ma se preferite la gestione delle DSLR e possedete una vecchia DSLR Pentax, allora la K-1 Mark II è un fantastico upgrade e un valore eccellente rispetto alle sue più note rivali Canon e Nikon.

Controlla il prezzo della  Pentax K-1 Mark II

migliori fotocamere Reflex – Canon EOS 250D: Una forte alternativa economica alla Nikon D3500

Pro:

  • Piccola e leggera per una DSLR con schermo variabile
  • Schermo completamente articolato, sensibile al tocco
  • Buona qualità dell’immagine nella maggior parte delle situazioni
  • Interfaccia utente guidata utile per i principianti

Contro:

  • Sistema AF a 9 punti limitato quando si usa il mirino
  • Il video 4K è croppato
  • L’obiettivo del kit non è il migliore

Se siete alla ricerca di una DSLR per principianti, la Canon EOS 250D è l’opzione migliore che potete attualmente acquistare da Canon. Superiore alle più economiche 2000D e 4000D, si colloca tra questi modelli sostituendo l’ormai obsoleta Canon 800D.

Gli aggiornamenti rispetto al suo predecessore dal 2017  sono relativamente minori, il che significa che si dovrebbe ancora prendere in considerazione quel modello se siete alla ricerca di un affare. Le differenze principali sono l’aggiunta di video 4K, una migliore copertura autofocus Live view e una maggiore durata della batteria. Al momento in cui scrivo, però, la 200D costa poco meno rispetto a questo modello più recente, quindi dipende da quanto queste caratteristiche siano importanti per voi.

La 250D offre un sistema AF a 9 punti leggermente datato, ma passando alla messa a fuoco Live View usando lo schermo e avrai 3.975 punti tra cui scegliere, rendendo molto più facile la messa a fuoco su un soggetto vicino al bordo dell’inquadratura. Questo è un grande vantaggio rispetto ai 49 punti AF offerti dalla 200D in Live View ed è uno dei motivi principali per scegliere questo nuovo modello.

L’altra è la possibilità di girare video 4K, anche se ciò comporta alcune restrizioni per la 250D. C’è un grosso taglio quando si gira in 4K, il che significa che girare scene grandangolari o vlogs non è realmente possibile in questa modalità senza un obiettivo grandangolare.

Come macchina fotografica, però, la 250D è affidabile come sempre. La qualità dell’immagine è molto buona nella maggior parte delle situazioni, con molti dettagli e poco rumore fino a ISO 3200, mentre il sistema di misurazione produce in modo affidabile esposizioni ben bilanciate.

Le DSLR spesso costano di più rispetto alle fotocamere mirrorless ma questo non è necessariamente il caso della 250D: sia la Fujifilm X-T100 che la Canon EOS M50 costano si di meno, ma senza dare di più in termini di caratteristiche. Ciò significa che la Nikon D3500 è la DSLR più conveniente per i principianti, se non vi dispiace la mancanza di 4K o di uno schermo orientabile.

Se però avete bisogno di queste caratteristiche, e preferite il sistema di obiettivi EF di Canon, allora la Canon 250D è una scelta valida per chiunque sia relativamente nuovo nella fotografia. Le fotocamere Mirrorless sono più piccole e più avanzate, ma le DSLR come questa offrono comunque una gestione affidabile e una durata della batteria di gran lunga superiore.

migliori fotocamere Reflex: Controlla il prezzo della  Canon EOS 250D 

Nikon D500: Un’ottima scelta per il tiro sportivo e la fauna selvatica

Pro:

  • Mirino ottico al 100%
  • Schermo inclinabile
  • Comandi appassionati-centrici
  • Doppio slot per schede di memoria

Contro:

  • Sensore in formato APS-C
  • Schermo non articolato

Rilasciata nel 2016, la Nikon D500 è l’attuale ammiraglia Nikon APS-C DSLR. Come tale, si trova direttamente sopra la più recente D7500, che in realtà prende in prestito alcune delle caratteristiche e delle caratteristiche principali del fratello più costoso. Queste includono lo stesso sensore da 20,9 megapixel, il processore di immagini EXPEED 5 e le capacità cinematografiche 4K.

Ci sono però alcune differenze tra i due. Nonostante sia leggermente più vecchia, la D500 ha un vantaggio rispetto alla D7500 in diversi reparti, soprattutto in termini di sistema di messa a fuoco automatica più avanzato (153 punti AF contro 51 punti AF), maggiore velocità di scatto continuo (10 fps contro 8 fps) e prestazioni superiori del buffer.

Inoltre, la D500 ottiene anche un LCD posteriore a più alta risoluzione (2,36m-punti contro 922k-punti), un joystick dedicato per il posizionamento dei punti AF e due slot per schede di memoria SD nel singolo slot della D7500. Fisicamente, la D500 è più grande e più pesante della D7500 e leggermente più robusta anche nella sua costruzione. Per tutte queste caratteristiche e miglioramenti extra, ci si può aspettare di pagare circa 500 sterline in più per il D500.

Una delle caratteristiche più impressionanti della D500 è il suo sistema di messa a fuoco automatica a 153 punti. Questo è distribuito su tutto il mirino e comprende 99 sensori a croce. Anche le capacità di tracciamento sono eccellenti, il che la rende un’ottima macchina fotografica per i fotografi sportivi e della fauna selvatica. Anche in questo caso il sensore APS-C della D500 è di grande aiuto, poiché il suo intrinseco fattore di ritaglio 1,5x ha l’effetto di dare ai teleobiettivi a pieno formato una portata ancora maggiore quando vengono montati sulla D500.

Inoltre, la D500 è dotata di un mirino ottico al 100% di dimensioni impressionanti, mentre al di sotto di questo un LCD inclinabile da 3 pollici e 2,36 m di punti, incredibilmente nitido, offre un controllo touchscreen sulla fotocamera.

Anche gli appassionati di video sono ben soddisfatti, con la D500 in grado di registrare filmati a 4K e 1080p Full HD fino a 60 fps. La qualità dell’immagine, come ci si aspetterebbe, è eccellente.

Nel complesso, la D500 serve a ricordare tempestivamente che, anche se il full-frame potrebbe essere desiderabile, rimane un posto per le telecamere APS-C, specialmente per coloro che apprezzano le sequenze di ripresa ad alta velocità. Come tale, è una DSLR ideale per i fotografi naturalistici, sportivi e d’azione.

migliori fotocamere Reflex: Controlla il prezzo della  Nikon D500