Nikon D5000 – il funzionamento base

0
1528

Rivolto a principianti o a fotografi casuali (piuttosto che un appassionato professionista o hard-core SLR), la Nikon D5000 è abbastanza semplice da usare, con un’interfaccia pulita, ordinata e accessibile. Per raggiungere questo obiettivo, Nikon ha ridotto il numero di pulsanti rispetto alla D90 ed integrato i dati normalmente disponibili sul pannello superiore (assente) nel grande display posteriore  LCD.  Migliorato anche il selettore delle modalità che ora è  più a portata di mano ed aggiuta  una nuova modalità SCENA per accedere a 13 opzioni preimpostate per chi preferisce non preoccuparsi dei dettagli tecnici quali apertura, velocità dell’otturatore e sensibilità. .

Modalità di scatto
Come altre  reflex digitali Nikon recenti (a partire dalla D40), la Nikon D5000 mostra le informazioni e le impostazioni di scatto sul display principale nel momento in cui viene premuto il tasto info. Ci sono due stili di visualizzazione: la modalità grafica che contiene tantissime informazioni più delle sole velocità dell’otturatore e l’apertura dell’obiettivo, ed il formato “più tradizionale” (classic)  che visualizza le sole informazioni delle impostazioni di base utilizzando caratteri più grandi e icone. È interessante notare che è possibile scegliere diversi formati di visualizzazione per i vari modi di funzionamento della fotocamera: un’opzione dal menu di configurazione consente di scegliere diversi formati per le Scene) e per il PASM (programmata, a priorità dei diaframmi, priorità otturatore, o manuale) . È inoltre possibile modificare il colore dei display: verde, nero, marrone per la visualizzazione grafica e blu, nero ed arancione per quella Classic. Sulla Nikon D5000 è anche possibile ruotare il display di 90 o 270 gradi .

L’illustrazione seguente (Per gentile concessione di Nikon USA) mostra il significato delle varie icone  in modalità di visualizzazione grafica.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----
1Modalità di scatto
2Diaframma (numero f)
3Velocità otturatore
4velocità di visualizzazione dello shutter
5Apertura di visualizzazione
6L’esposizione e indicatore bracketing WB
7Indicatore di esposizione
8Indicatore AF
9Indicatore guida
10Indicatore avanzamento D-Lighting Bracketing
11Modalità flash
12Compensazione dell’esposizione, Flash Indicatore di compensazione per le unità flash opzionali
13Avanzamento D-Lighting Bracketing
14Compensazione flash
15Immagine di controllo
16Numero di esposizioni rimanenti, Indicatore  della modalità di cattura
17“K” (memoria rimanente per più di 1000 esposizioni)
18Incremento Bracketing
19Avanzamento D-Lighting
20Metering
21Modo area AF
22Messa a fuoco
23Modo di scatto; Indicatore compensazione dell’esposizione
24Sensibilità ISO, Indicatore di avanzamento Bracketing
25Bilanciamento del bianco
26Dimensioni immagine,  Indicatore 3D-tracking
27Qualità delle immagini, 3D-tracking
28Indicatore di batteria
29Indicatore suono
30Indicatore Auto ISO
31Indicatore di flash manuale
32Indicatore impronta della Data (sulla foto)
33Indicatore della connessione GPS
34Indicatore della connessione Eye-Fi

Il numero delle informazioni è enorme ma è ben gestito dal luminoso e grande display (made in Sharp) LCD. Le informazioni mostrate nella colonna di destra possono essere modificate a volo premendo il tasto “i”.  I tasti cursore possono poi essere utilizzati per navigare verso l’impostazione che si desidera modificare. Il pulsante OK viene usato per selezionare l’impostazione ed il nuovo valore da settare. Per le funzioni che sono dotate di un pulsante dedicato (come la compensazione dell’esposizione, velocità dell’otturatore, ecc), basta premere il pulsante di scatto e muovere la ghiera di comando per cambiare il valore.

Modalità di riproduzione

Alla Modalità di riproduzione si accede premendo il tasto di riproduzione. La Modalità di riproduzione della Nikon  D5000 offre una grande quantità di informazioni. È possibile cambiare modalità di visualizzazione usando le frecce su / giù sul multi-selettore:  disponibili le informazioni sui file con marcamento del  punto di messa a fuoco, istogramma RGB, tre visualizzazioni con immagini sovrapposte, dati GPS (se è stato usato un GPS)nonché una rappresentazione di riassunto con i dati di scatto di base ed un’istogramma di luminanza.

La Nikon D5000 offre anche una modalità di visualizzazione istogramma RGB.

Naturalmente la Nikon D5000 permette inoltre di eseguire lo zoom o il de-zoom per trovare e selezionare rapidamente le immagini, ingrandirle o per un esame più attento delle immagini stesse. C’è una vista d’insieme delle immagini con 4, 9 o 72 miniature mentre l’ingrandimento arriva fino a  27x per le immagini salvate alla massima dimensione. Una volta ingrandita, è possibile scorrere l’immagine utilizzando il multi-selettore per esaminare i dettagli critici e l’inquadratura ed è possibile visualizzare altre immagini senza modificare lo zoom agendo sulla ghiera di comando. La Nikon D5000 in grado di rilevare fino a 10 volti. Questi vengono evidenziati con una cornice bianca, e si può scorrere tra di loro premendo il tasto “i” e ruotando la ghiera di comando. Questo rende la verifica della messa a fuoco dei volti più veloce ed efficace.

Previous articleLa coppia Diaframma – Otturatore: il rapporto di reciprocità
Next articleLe aberrazioni
Fondatore di Fotografare in Digitale, ho sempre amato il mondo della fotografia e la possibilità di catturare un momento, un attimo, una sensazione tramite un semplice scatto. Nato come fotografo per caso quando misi le mani sulla mia prima Nikon D1, ho ampliato le mie conoscenze ed esperienze fotografiche, decidendo quindi di condividerle con chiunque fosse interessato alla fotografia. Sono un fotografo amatoriale di buon livello e continuo imperterrito a girare per le città con la fedele Nikon (ora una D800) appesa al collo.