Le migliori fotocamere compatte del 2020

0
548

 Concludiamo la nostra carrellata con una comparazione tra le migliori fotocamere compatte del 2020, dopo aver analizzato sia le mirrorless che le reflex nelle scorse settimane.

Se stai cercando le migliori fotocamere per l’uso occasionale e non vuoi preoccuparti delle impostazioni prima di premere il pulsante di scatto, una fotocamera compatta è probabilmente la soluzione migliore per te. Ci sono ancora molti prodotti economici per chi non ha velleità fotografiche,  ma i modelli di fascia alta soddisfano anche gli appassionati.

Esistono anche numerosi tipi di compatte di qualità. Troverete compatte avanzate più grosse che vi daranno un buon controllo manuale, e compatte più semplici che si concentrano sulla fornitura di un sensore e di un’ottica di fascia alta per una migliore qualità dell’immagine e facilità d’uso.

Le fotocamere bridge sono una via di mezzo tra una fotocamera compatta e una fotocamera con sistema di obiettivi intercambiabili. Hanno obiettivi zoom permanenti, generalmente molto lunghi e una sensazione simile a quella di una DSLR. Sebbene non siano compatte nelle dimensioni, sono molto versatili e ben adatte a fotografare un’ampia varietà di soggetti. La migliore che si può acquistare al momento è la Sony RX100 VI.

Le migliori fotocamere compatte del 2020: la classifica

migliori fotocamere compatte del 2020

Migliori fotocamere compatte: Sony RX100 VI: costoso, ma la migliore fotocamera compatta che si possa acquistare

Pro:

  • Gamma di zoom più lunga rispetto ai predecessori
  • Ottima qualità dell’immagine
  • Autofocus veloce e scatto a raffica
  • Schermo EVF e basculante incorporato

Contro:

  • I piccoli pulsanti possono ostacolare l’usabilità
  • Molto costoso
  • Durata media della batteria

Siamo da tempo fan della serie RX100 di Sony, che dal 2012 è il pioniere del mondo delle telecamere compatte. Quest’ultima versione ha un prezzo molto elevato, ma la Sony RX100 VI la giustifica come la migliore e più avanzata compatta in circolazione.

La grande differenza rispetto ai suoi predecessori è l’obiettivo zoom 24-200mm, che offre un utilissimo zoom ottico 8,3x (rispetto al 2,9x della RX100 V). Il costo di questo è che il suo range di apertura è un f/2,8-f/4,5 leggermente più lento, quindi se si scatta principalmente in primo piano o con zoom a medio raggio, allora il Mark IV o V potrebbe offrire un valore migliore.

Se potete permettervi questa versione, però, allora la vostra ricompensa sarà la compatta più avanzata mai realizzata. La Sony RX100 VI ha una messa a fuoco automatica incredibilmente veloce, un luminoso mirino OLED da 2,36 milioni di punti e una superba velocità di scatto a 24 fps per catturare oggetti veloci.

È ottima anche per le riprese video, con la possibilità di catturare 4K in HDR, mentre il sensore da 20,1 megapixel è in grado di catturare grandi scatti a bassi ISO e scatti senza rumore fino a ISO 1600.

Ci sono naturalmente alcune limitazioni per inserire questa quantità di tecnologia in una fotocamera tascabile (la durata della batteria è di soli 230 scatti e a volte può essere leggermente difficoltosa da usare), ma le sue prestazioni a tutto tondo e gli extra come il pop-up EVF le danno un vantaggio rispetto a rivali come la Panasonic Tz200 e la rendono la nostra fotocamera compatta preferita.

Controlla il prezzo della Sony RX100 VI

Panasonic Lumix TZ200: Un brillante zoom per una compatta da viaggio

Pro:

  • Ottima gamma di zoom per una fotocamera compatta
  • Qualità d’immagine molto rispettabile
  • Presa molto migliore rispetto alla Panasonic LX100

Contro:

  • Lo schermo posteriore non si inclina
  • Qualità dell’immagine JPEG fuori dalla fotocamera poco brillante
  • Il layout di controllo è scarso per le riprese a livello degli occhi

Panasonic governa da tempo il settore delle compatte da viaggio ad alto zoom, con la Panasonic LX100 II che è il successore di una delle sue telecamere più popolari. E nonostante la nuova concorrenza della Sony RX100 VI, rimane una compatta più conveniente per affrontare le pause in città e le avventure globali.

La caratteristica principale della Panasonic Tz200 è l’obiettivo da 24-360 mm, che offre un raggio d’azione incredibilmente lungo, considerando che la telecamera ha un sensore da un pollice. Inoltre, è mantenuta stabile grazie alla stabilizzazione ottica dell’immagine incorporata, il che significa che non ci si deve preoccupare troppo del tremolio della fotocamera o dell’innalzamento dell’ISO per compensare.

Con un’enorme varietà di modalità di ripresa, la TZ200 è adatta anche alla maggior parte dei tipi di fotografi. Chi proviene da fotocamere DSLR o da fotocamere mirrorless sarà lieto di trovare i familiari modi PASM (Program, Aperture Priority, Shutter Priority e Manual), ma esiste anche una gamma di opzioni intelligenti per i principianti. Queste includono la modalità Intelligent Auto punto e scatto, i panorami con cuciture automatiche e la modalità 4K Photo di Panasonic per catturare immagini fisse da 8MP da video a 30 fps.

Mentre la vecchia TZ100 rimane un buon valore, uno dei maggiori miglioramenti della TZ200 rispetto al suo predecessore è il mirino. Questo EVF a 2,33 m di punto non è leader di classe, ma è abbastanza buono da poter essere utilizzato regolarmente. Inoltre, è affiancato da un eccellente touchscreen da 3 pollici, che offre ottime opzioni per la composizione.

Con la sua eccellente qualità dell’immagine (a ISO inferiori, almeno), il funzionamento veloce e l’affidabile autofocus, la TZ200 è una brillante fotocamera da viaggio tascabile e la migliore che si possa trovare per meno di 600 euro.

migliori fotocamere compatte: Controlla il prezzo della Panasonic Tz200

Olympus TG-5 Tough: la migliore macchina fotografica compatta impermeabile che si possa comprare

Pro:

  • Eccellente qualità delle foto
  • Videoregistrazione 4K e slo-mo
  • Sensori in abbondanza
  • Praticamente indistruttibile

Contro:

  • Gamma di zoom limitata
  • Prezzo per una compatta

La Olympus TG-6 è il modello di punta nel difficile segmento delle fotocamere compatte del mercato ed è una delle migliori fotocamere per quanto riguarda il settore delle fotocamere compatte impermeabili. A differenza di molte compatte che scattano solo in formato JPEG, il punto di forza della TG-5 è la sua capacità di scattare in formato RAW, offrendo agli utenti un controllo senza precedenti quando si tratta di modificare le immagini in fase di post-elaborazione.

Il suo sensore CMOS BSI da 12MP BSI si unisce ad un processore TruePic VIII per fornire un’ampia gamma di sensibilità (ISO 100-12.800), mentre lo zoom ottico 4x è equivalente a 25-100mm e vanta un’apertura variabile f/2-4,9.

Il TG-5 è costruito per sopravvivere ad una caduta da 2,1 m, è resistente allo schiacciamento fino ad un peso di 100 kg, è resistente al gelo fino a -10°C e impermeabile fino a 15 m di profondità. Olympus realizza anche un alloggiamento subacqueo (non proprio economico) che permette ai subacquei d’alto mare di portarlo fino a 45m sotto la superficie dell’acqua. Oltre ad offrire Wi-Fi e GPS, è dotato di bussola, manometro e sensore di temperatura per chi desidera informazioni più dettagliate rispetto ai soli dati EXIF.

La velocità di messa a fuoco automatica è un’altra area in cui il TG-5 si distingue dalla concorrenza. È veloce a mettere a fuoco sia sopra che sotto l’acqua e il suo bilanciamento automatico del bianco fa un lavoro encomiabile per garantire che il colore sia vibrante quando si girano scene subacquee.

Non è la compatta subacquea più economica che si possa comprare, ma come dice il vecchio detto si ottiene quello per cui si paga. Se vi state avventurando in un viaggio di una vita e volete una macchina fotografica indistruttibile per registrare grandi ricordi e video ad alta definizione, l’Olympus Tough TG-5 dovrebbe essere in cima alla vostra lista dei desideri. La cosa migliore è che si tratti di una videocamera che si può consegnare ai bambini per farli divertire in vacanza e che non avrà paura di essere danneggiata.

Controlla il prezzo della Olympus TG-6

Migliori fotocamere compatte: Panasonic LX100 II: una grande compatta per la fotografia di strada

Pro:

  • Grande sensore dei quattro terzi
  • Schermo sensibile al tatto
  • Mirino elettronico incorporato
  • Modalità foto e video 4K

Contro:

  • Nessuno schermo inclinabile

Le compatte con un sensore molto grande sono molto apprezzate per la loro capacità di scattare foto dall’aspetto professionale in condizioni difficili senza occupare troppo spazio in tasca o nel bagaglio – e la nostra preferita in questo momento è la  Panasonic LX100 II.

Successore dell’eccellente LX100, porta un grande sensore QuattroTerzi (delle stesse dimensioni di quelli che si trovano nelle fotocamere con obiettivi intercambiabili Panasonic) e uno zoom ottico 3x. Il suo obiettivo ha anche un’apertura luminosa f/1,8-2,8, il che significa che si ottengono piacevoli effetti bokeh e forti prestazioni in condizioni di scarsa luminosità per una fotocamera compatta.

Forse l’unico vero inconveniente è che il suo schermo non si inclina (un po’ un peccato per una fotocamera altrimenti perfetta per la fotografia di strada furtiva), ma la LX100 II è un’ottima macchina fotografica e cattura anche video 4K decenti (anche se con un crop).

La qualità dell’immagine è superba, con colori vivaci e molti dettagli, e ci piacciono particolarmente gli effetti come la L.Monochrome D Photo Style per scatti stradali d’atmosfera. Se si preferisce la maggiore flessibilità di poter cambiare obiettivo, allora vale la pena di dare un’occhiata alla Panasonic GX9, ma la LX100 II è una brillante fotocamera compatta per chi vuole una fotocamera che coniughi la semplicità con prestazioni impressionanti.

migliori fotocamere compatte: Controlla il prezzo della Panasonic LX100 II

Canon G1X Mark III: una grande ‘mini DSLR’ per dentici avanzati

Pro:

  • Qualità d’immagine di prima classe
  • Ottimo layout di controllo e gestione
  • Costruzione robusta e resistente alle intemperie

Contro:

  • La lente è un po’ limitata in termini di potenziale creativo
  • Durata della batteria relativamente scarsa
  • Nessuna registrazione video 4K

L’ultima ‘mini DSLR’ Canon è una vera e propria impresa tecnologica: è la prima fotocamera veramente tascabile a combinare un sensore APS-C con un obiettivo zoom. Ciò significa che la Canon G1x Mark IIItta zoom che si possa acquistare al momento.

Naturalmente, ci sono alcuni compromessi, tra cui la gamma di apertura f/2,8-5,6 dell’obiettivo relativamente limitata e una breve durata della batteria di 200 scatti per ogni carica. Ma grazie alla tecnologia AF CMOS CMOS a doppio pixel di Canon, la messa a fuoco automatica della Canon G1x Mark III è incredibilmente veloce, anche quando i soggetti si muovono verso di voi o si allontanano da voi. Il suo processore Digic 7 aiuta anche a fornire funzioni di elaborazione delle immagini simili a quelle dell’EOS, come la compensazione della diffrazione per immagini dall’aspetto più nitido.

Lo zoom 3x relativamente corto e la modesta modalità di scatto a raffica a 7 fps potrebbero non essere la vostra prima scelta per la fotografia d’azione, ma per il resto la G1X Mark III è un ottimo backup DSLR per i viaggi. Il suo mirino elettronico posizionato centralmente e i controlli estesi fanno sì che i fan delle DSLR si sentano a casa loro, mentre la generosa impugnatura consente di sentirsi meno stretti rispetto a rivali più piccoli come la RX100 VI di Sony.

I principianti potrebbero stare meglio con l’esperienza più semplice offerta dalla gamma TZ di Panasonic o dalla serie RX di Sony, ma gli appassionati che hanno bisogno di riprese professionali che possano scivolare nella tasca di una giacca faranno fatica a trovare qualcosa di meglio della G1X Mark III.

migliori fotocamere compatte: Controlla il prezzo della Canon G1x Mark III