Perché la creazione di una mailing-list è importante in Fotografia

0
144

State pensando di costruire una mailing list, ma avete qualche dubbio sul perché sia necessaria, perché la creazione di una mailing-list sia un passaggio obbligato? Molti blogger e imprenditori non si rendono conto dell’importanza di costruire una mailing list quando si inizia a fare business online. La maggior parte delle persone di solito cambiano idea quando vedono l’impatto che quest’ultime possono avere sul traffico e sulle entrate di qualcun altro. In questo articolo, condivideremo le ragioni principali per cui la costruzione di una mailing list è importante. Vi mostreremo anche come iniziare a costruire la vostra mailing list passo dopo passo. E ricordate che è fondamentale, soprattutto se siete attivi nel mondo della fotografia, realizzare una mailing-list aggiornata e quanto possibile mirata, appunto, agli appassionati di fotografia.

manfredrichter / Pixabay

Nel prosieguo vedremo:

  • Cos’è una mailing list?
  • Perché è importante costruire una mailing list
  • Social media vs email marketing
  • Di cosa avete bisogno per iniziare a costruire una mailing list
  • Come scegliere il miglior servizio di email marketing
  • Come far crescere la tua lista di email e ottenere più iscritti
  • Trovare nuove strategie e risorse per la costruzione di liste

Cos’è una mailing list?

Una lista di email è una lista speciale di nomi e indirizzi email di persone che ti hanno dato il permesso di inviare loro aggiornamenti e promozioni dalla tua azienda.

Puoi costruire la tua mailing list all’interno di un software di marketing e inviare a tutti notifiche email di massa riguardanti gli aggiornamenti del tuo blog, del tuo negozio online o di altri servizi aziendali.

Perché è importante la creazione di una mailing-list?

Secondo la Direct Marketing Association, l’email marketing vede in media un ritorno sull’investimento (ROI) del 4300% per le aziende negli Stati Uniti. Poiché gli utenti si sono iscritti alla vostra mailing list dal vostro sito web e hanno verificato la loro identità cliccando su un link (doppio check), sono estremamente interessati a ciò che avete da offrire. Per questo motivo sono più propensi a convertirsi in clienti paganti.

Questo ha senso se si pensa alle ragioni che rendono l’email un canale di comunicazione incredibilmente potente:

L’email è personale

L’e-mail consente di atterrare nella casella di posta elettronica di un utente. Non c’è un sistema di classificazione che limita la tua portata. È molto diretto e personale.

L’e-mail è utile

Per ricevere aggiornamenti da voi, un utente compila un modulo per iscriversi alla vostra lista di e-mail e confermare il proprio indirizzo e-mail. Qualcuno che sta facendo questo lavoro è ovviamente interessato a sentirti, ed è molto più ricettivo al tuo messaggio.

La posta elettronica è mirata

Come abbiamo accennato in precedenza, l’utente ha già mostrato interesse per il vostro prodotto o contenuto. Poiché sapete già cosa gli piace, potete proporgli offerte molto pertinenti per ottenere risultati migliori. Questa si chiama segmentazione, e di questo parleremo più avanti nell’articolo.

Possiedi la tua lista di e-mail

Non siete proprietari di Facebook, Twitter o Google. Le vostre campagne sui social media e i vostri sforzi di SEO possono andare sprecati quando queste piattaforme cambiano le loro politiche e le regole. D’altra parte, siete proprietari della vostra lista di e-mail, e non è influenzata dalle decisioni di altre aziende.

L’e-mail è One-on-One

Le persone leggono le e-mail nella privacy della loro casella di posta elettronica. Il messaggio non è su una timeline pubblica o su un newsfeed. Possono farvi domande direttamente in privato con fiducia. Questo aiuta a costruire la fiducia e la connessione.

Più persone usano l’e-mail più volte al giorno

Avrete sentito che Facebook ha 1,4 miliardi di utenti attivi su Facebook e Twitter ha 100 milioni di utenti attivi ogni giorno. Quello che forse non avete sentito, è il numero di persone che utilizzano la posta elettronica ogni giorno. Ogni utente internet ha almeno un account di posta elettronica. Una recente ricerca ha scoperto che ci sono 3,8 miliardi di account di posta elettronica attivi. E’ la metà della popolazione della Terra.

Proprio per questo ogni azienda smart del mondo ha una lista di indirizzi e-mail. I grandi marchi hanno imparato questa lezione molto tempo fa, ed è per questo che spendono migliaia di dollari in campagne sui social media per far sì che le persone si iscrivano alle loro liste di posta elettronica.

Le aziende smart capiscono che l’email marketing è il miglior investimento a lungo termine con un ritorno molto più alto perché le persone continueranno a ricevere il loro messaggio ad un costo molto basso per un periodo di tempo più lungo.

Social Media vs Email Marketing

Ora starai pensando: “Aspetta un attimo”. E i social media? Ma non è che l’email marketing è vetusto, con i social media che si impadroniscono di tutto?

Il modo migliore per rispondere a questa domanda è guardare le informazioni che Twitter e Facebook vi chiedono prima di creare un account: il vostro indirizzo email!

Queste aziende sanno che le e-mail sono il modo più diretto e affidabile per entrare in contatto con i loro clienti, con tutti voi.

Anche se ti iscrivi usando il tuo numero di telefono, continueranno a chiederti il tuo indirizzo email per aiutarti a trovare amici, per le opzioni di recupero della password e soprattutto per inviarti messaggi email mirati.

Date un occhio alla vostra casella di posta: quante mail provengono da grandi piattaforme di social media e quante da persone che conoscete direttamente? I social network vi scrivono in continuo in modo da potervi coinvolgere con i contenuti della loro piattaforma e farvi visitare di nuovo la loro app o il loro sito web.

Anche se i social media sono un ottimo modo per raggiungere il vostro pubblico, è importante tenere in considerazione la natura puntuale delle piattaforme di social media: vanno e vengono.

Non molto tempo fa avevamo MySpace, FriendFeed, Google Buzz, Plurk e innumerevoli altri. La maggior parte di loro è morta ora o è oramai irrilevante. Oggi abbiamo Facebook e Twitter che sono prominenti, ma non tutti godono di queste piattaforme. Alcuni preferiscono Instagram, Pinterest, WhatsApp, Snapchat, LinkedIn, ecc.

Fondamentalmente i vostri utenti sono dappertutto su diverse piattaforme. Ma gli studi dimostrano che almeno il 91% dei consumatori controlla quotidianamente la propria posta elettronica. Non stiamo dicendo che i social media non siano importanti. Lo sono, e dovreste esplorare ogni opportunità per raggiungere il vostro pubblico. Tuttavia, dovreste dedicare più tempo e impegno a qualcosa che garantisca risultati più elevati.

Di cosa avete bisogno per iniziare nella creazione di una mailing-list?

Ormai sapete perché la creazione di una mailing-list è così importante e perché ignorarla può essere un errore enorme. Diamo quindi un’occhiata a ciò di cui hai bisogno per iniziare con la creazione di una mailing-list.

3 Cose di cui hai bisogno per costruire una lista di email:

  • Un sito web o un blog.
  • Un servizio di email marketing.
  • Moduli opt-in ad alta conversione

Tutti e tre questi punti sono abbastanza facili da impostare, e nessuno di essi richiede competenze di programmazione o di progettazione.

Nel prosieguo, ci concentreremo solo sulle ultime due voci della lista.

Scegliere il miglior servizio di Email Marketing per lacreazione di una mailing-list

Ci sono tonnellate di servizi di email marketing là fuori. Spesso i principianti utilizzano l’opzione gratuita per risparmiare sui costi, il che è comprensibile. Tuttavia, alcune di queste piattaforme gratuite non sono le migliori. Perché?

Alcune piattaforme si etichettano erroneamente come “servizio di email marketing” quando in realtà tutto ciò che offrono è l’iscrizione gratuita al blog via email. Questo permette ai vostri utenti di ricevere un aggiornamento via email ogni volta che pubblicate un nuovo post sul blog.

Ma questo non è vero email marketing. Ecco alcuni degli aspetti negativi dell’utilizzo di un servizio gratuito per la creazione di una mailing-list:

  • Non è possibile inviare newsletter private via email. Per inviare un’email, dovrete pubblicare un nuovo post sul blog, il che significa che le informazioni che volete condividere dovranno essere prima disponibili al pubblico.
  • Non è possibile personalizzare il messaggio e-mail. Sarà consegnato nello stesso formato, spesso senza branding o personalizzazione.
  • Non è possibile categorizzare gli abbonati in base agli interessi, alla demografia o al tipo di contenuto.
  • Non ci sono segnalazioni. Non sai quante persone hanno ricevuto l’email, quale percentuale di utenti l’ha aperta e quanti di loro hanno cliccato sui tuoi link.
  • Se in seguito hai provato a passare a un servizio a pagamento, i tuoi utenti dovranno riconfermare il loro abbonamento. Molti di loro non lo faranno, e tu finirai per perdere gli abbonati.

Per questo motivo raccomandiamo SEMPRE di utilizzare un servizio di email marketing professionale fin dall’inizio. Certo, costano un po’ di soldi, ma sono un investimento nel vostro business che paga enormi guadagni.

I vantaggi dei servizi professionali per la creazione di una mailing-list e per l’email-marketing:

  • Potete inviare e-mail private di massa ai vostri abbonati.
  • Potete vedere l’attività degli abbonati e raggruppare i vostri abbonati in base alle azioni che intraprendono.
  • È possibile eseguire test A/B split test per vedere quale oggetto, contenuto e offerta di email funziona meglio con i tuoi abbonati.
  • Con gli strumenti di reporting, puoi vedere da quale paese hai il maggior numero di iscritti. È possibile regolare le preferenze del fuso orario e inviare e-mail al momento giusto.
  • Ultimo, ma sicuramente il più importante, puoi vedere gli indirizzi email di tutti i tuoi iscritti.

Ci sono centinaia di servizi professionali di email marketing disponibili. Per renderti le cose più semplici, abbiamo compilato una lista dei migliori servizi di email marketing basati sulla facilità d’uso, l’economicità, le caratteristiche e le prestazioni.

Per le piccole imprese, consigliamo di utilizzare Constant Contact perché è uno dei più grandi servizi di email marketing al mondo. Offrono una prova gratuita di 30 giorni. Questo vi dà un sacco di tempo per impostare e iniziare a vedere i risultati. Alla fine dei 30 giorni, la vostra lista di email si ripagherà probabilmente da sola (costo 20 dollari al mese).

Se siete alla ricerca di qualcosa di più avanzato che include una potente automazione del marketing, allora vi consigliamo di utilizzare SendinBlue o ConvertKit. Entrambi sono molto popolari e vengono forniti anche con le prove gratuite.

Tra i sistemi più economici ma comunque potenti, non possiamo non annoverare MailChimp: non offre una prova gratuita ma è puntuale e facile da usare.

Una volta che vi siete registrati con un servizio di email marketing, il passo successivo è quello di aggiungere moduli opt-in al vostro sito web per consentire ai vostri utenti di iscriversi.

Accrescere la tua lista di email e ottenere più abbonati

Sapevate che oltre il 70% dei visitatori che abbandonano il vostro sito web non tornerà mai più? È vero, basta guardare nelle vostre Google Analytics e guardare la percentuale di nuovi visitatori rispetto a quelli che ritornano.

Ecco perché è necessario convertire ogni visitatore del sito web in un abbonato e-mail prima che se ne vada, in modo da poter inviare loro messaggi rilevanti per riportarli indietro. Un utente internet medio passa solo pochi secondi a guardare un sito web. In questo modo si ha poco tempo per coinvolgerli. Se i moduli di iscrizione via e-mail non sono visibili, gli utenti se ne andranno senza essersi mai abbonati al vostro sito web.

L’errore più grande che vediamo fare ai principianti è quello di non posizionare strategicamente i moduli opt-in ad alta conversione. Alcuni temi di WordPress sono dotati di widget integrati nella barra laterale, ma non convertono anche questi.

Il vostro servizio di email marketing può anche fornirvi codici da incorporare nel vostro tema, ma questo richiede che sappiate come codificare: per questo motivo consigliamo di utilizzare OptinMonster. È il più potente software di ottimizzazione delle conversioni che ti aiuta a convertire i visitatori del sito web che abbandonano i visitatori in abbonati e clienti.

Invece di aggiungere noiosi moduli di iscrizione alla vostra barra laterale, potete facilmente creare moduli opt-in ad alta conversione come popups lightbox, barre di intestazione e piè di pagina galleggianti, slide-in scroll box, tappetino di benvenuto a schermo intero, moduli in linea e altro ancora.

Ma ciò che rende OptinMonster davvero potente è l’automazione del comportamento e le caratteristiche di personalizzazione. OptinMonster permette di mostrare automaticamente diversi moduli di opt-in in base alla provenienza dell’utente, alla pagina che sta visitando e a cosa sta facendo sul vostro sito web.

Ad esempio, la funzione Exit-Intent® tiene traccia del comportamento del mouse degli utenti e mostra loro un modulo opt-in mirato nel preciso momento in cui stanno per uscire. Questo vi aiuta a convertire i visitatori che abbandonano il sito in abbonati. Ecco perché influencer come Michael Hyatt, Neil Patel e Social Media Examiner utilizzano l’exit-intent sui loro siti web. Ha aiutato Social Media Examiner ad aggiungere oltre 95.000 nuovi abbonati in 7 mesi.

Elenca le strategie e le risorse per la creazione di una mailing-list

Avere gli strumenti giusti è fondamentale, ma sapere come usarli correttamente è ciò che fa la differenza. Nella vostra strategia di email marketing, la cosa più importante da pianificare è la segmentazione.

Che cos’è la segmentazione delle liste di email?

La segmentazione delle liste email è il processo di raggruppamento dei tuoi iscritti, in modo da poter personalizzare meglio le tue email in base agli interessi. Ti aiuta ad ottenere tassi di apertura più elevati e tassi di click-through. Questa guida definitiva all’email marketing ha tutte le informazioni necessarie per segmentare la tua mailing list come un professionista.

Se vuoi iniziare a far crescere la tua lista di email in modo rapido, allora vedi i nostri facili e testati trucchi per far crescere la tua lista di email più velocemente.

Gli aggiornamenti dei contenuti sono i moduli opt-in ad alta conversione. È una tecnica in cui si offrono contenuti bonus alla fine dei tuoi popolari post del blog. Questi di solito convertono 5 volte di più di un normale opt-in.

Conclusione: creazione di una mailing-list

Non importa che tipo di attività gestisci, che tipo di sito web hai, o in quale settore ti trovi. Se hai un sito web, e vuoi trasformare i tuoi visitatori in clienti che ritornano, allora devi inserirli nella tua lista di email.

Andate a questa raccolta di articoi, infine, se volete maggiori informazioni circa il SEO in fotografia.