10 Consigli per fare ritratti con la luce naturale

Ritratto con luce naturale
Foto by Lunalibera
Imparare a usare la luce è essenziale per tutti i fotografi, perché basta capire come funziona ed usarla a proprio vantaggio all’interno del proprio lavoro. Per i ritratti, è preferibile usare sempre la luce naturale, anche se sono in casa. Lavorare con la luce naturale non è per niente facile, ci sono molti aspetti che devono essere compresi in modo da evitare di commettere errori.
Decidere come impostare le riprese a seconda dell’obiettivo da raggiungere.
Prima ancora di pensare ad accendere la macchina fotografica, la prima cosa che bisogna considerare è il tipo di riprese che si vogliono fare. C’è un determinato scopo per le riprese?
Potrebbe trattarsi di evidenziare la presenza di un attore o di un business, un servizio di moda, un ritratto di famiglia, per la promozione on-line o semplicemente per un amico. Pensare con attenzione l’impostazione e lo stile delle riprese a seconda della sua finalità. Avrai bisogno di più vestiti, make-up e il tempo per lo styling? E ‘un ritratto dell’ambiente, raffigurante la persona un ambiente familiare, possibilmente sul posto di lavoro o a casa?
Location, Location, Location.
Una volta deciso lo scopo delle riprese, è necessario scegliere un luogo adatto. Basta pensare a cosa potrebbe adattarsi allo stile delle riprese, per esempio, da qualche parte scenica con tanto spazio, da un fiume, lago, collina o nel parco? Forse si vuole rappresentare il soggetto nel bel mezzo di una grande città fra il traffico di architettura, e la folla? C’è anche la possibilità di utilizzare una sala al chiuso. Le stanze più grandi di solito sono più brillanti (la maggior parte delle camere grandi hanno più finestre) e darà un senso di spazio per lavorare. A sale più piccole  si adatta un colpo che richiede più ombre e un umore più cupo. Non bisogna dimenticare di utilizzare le strutture intorno a voi, soprattutto interni, porte, finestre, scale e colonne possono rendere utile per un sostegno strutturale all’interno dell’ immagine.

Determinare la qualità della luce.      
   
Una delle cose più importanti da considerare se si sta progettando uno shooting all’aperto, è l’ora del giorno in cui si scatta. Si sconsiglia di lavorare nel bel mezzo della giornata, perché sarà molto difficile gestire la luce solare diretta e sarà difficile evitare un eccesso di luce nelle foto. Invece, di lavorare un po’prima che nel corso della giornata, permette di  avere luce sufficiente per lavorare, non troppo forte. In alternativa, si potrebbe provare a lavorare in un giorno nuvoloso o coperto. Questa potrebbe sembrare una cattiva idea, ma in realtà, questa condizione permette di lavorare per tutta la giornata con una sorgente di luce coerente. Ricordate i vostri principi fondamentali di illuminazione. La luce scura crea ombre drammatiche. Se questo non è quello che si  vuole ottenere, si consiglia di avere il volto del soggetto alla luce diretta. La luce morbida può far sembrare le cose più piatta, ma permette di preoccuparsi meno di perdere dettagli nelle alte luci brillanti o ombre scure.
Se stai lavorando al chiuso, si vorrà una luminosità lieve che entri nella stanza il più possibile. Se si conosce la propria posizione, determinare quale momento della giornata offre la luce migliore non sarà un problema Un’indicazione utile è anche la direzione in cui sono rivolte le finestre  (nord, sud, est o ovest).
Foto di Ami Vitale
Ottenere la posizione migliore  
Uno dei principali vantaggi di usare una luce in studio è la libertà di muoversi e di regolare l’altezza e l’angolo della fonte di luce per soddisfare le proprie esigenze. Questo è ovviamente impossibile quando si tratta di utilizzare la luce naturale, quindi sta al fotografo, di utilizzare la luce a disposizione nel miglior modo possibile. E ‘essenziale non concentrarsi di guardare direttamente verso il sole. Un buon inizio è quello di mantenere il sole di lato. Si suggerisce anche di ruotare di 360 gradi a poco a poco e per osservare come si trasformano gli scatti in base alla luce. In questo modo si acquisterà la capacità migliore di osservare la variazione della luce per trovare il miglior posizionamento.
Utilizzare la luce a proprio vantaggio  
Ci sono alcune tecniche che permettono di sfruttare al meglio la luce presente Ogni volta che si usa  la luce naturale, sarebbe meglio avere sempre un riflettore. Può essere estremamente utile per i ritratti, come si può riflettere una parte della luce in streaming dal lato sul viso del soggetto, evidenziando le loro caratteristiche principali senza abbagliare loro  che ne hanno bisogno di guardare verso il sole. In un giorno luminoso, vale anche la pena di provare alcuni scatti in controluce, con il sole dietro il soggetto. Ancora una volta, il riflettore sarà utile qui, come si tenta di ottenere una luce calda attorno alla forma del modello, e fornisce alcuni vantaggi rivolto verso la luce. Se c’è la possibilità di utilizzare  ombre all’interno del tuo lavoro, un posto all’ombra sotto un albero potrebbe essere proprio quello che serve quando la luce diretta del sole è troppo luminoso, ma assicurati di controllare che l’ombra è diffusa uniformemente per evitare chiazze di zone più scure. Le ombre sono anche un ottimo modo per aggiungere contrasto tra soggetti, che può essere raggiunto facilmente con la fonte di luce diretta verso il lato del soggetto. Basta essere sicuri di non oscurare eventuali caratteristiche principali.
Scatti dalla finestra
Utilizzare la luce del sole attraverso una finestra per ottenere la luminosità del ritratto è una delle tecniche più apprezzate perché può rendere alcuni ritratti davvero coinvolgenti e drammatici. La luce morbida attraverso la finestra funge da evidenziare perfetto per un’immagine forte e volubile e funziona particolarmente bene se avete la luce su un solo lato del soggetto, lasciando l’altro in ombra. La regola generale è che più si sta vicini alla finestra, più luce bisognerà gestire in base a quant’è forte il contrasto tra la luce e il buio. Inoltre, se la luce proveniente dalla finestra è troppo diretta, si ha sempre la possibilità di utilizzare tende per diffondere una parte della luce.
Impostazioni della fotocamera
Come per qualsiasi opera ritrattistica, ci sono un paio di tecniche di ripresa che saranno davvero utili per ottenere i risultati desiderati. Il primo è quello di concentrarsi sugli occhi. Quando guardiamo una fotografia di un’altra persona, la prima cosa che viene in contatto con noi sono i loro occhi. Assicurarsi che gli occhi siano sempre il punto focale della messa a fuoco manuale.
E ‘anche una buona idea usare una grande apertura (basso numero f) per sfocare lo sfondo in modo da non attirare l’attenzione dal soggetto.
La comunicazione è la chiave
E ‘assolutamente vitale che interagire con il soggetto. Bisogna costruire un rapporto prima di iniziare le riprese. Parlare di cose che portano all’obiettivo comune per discutere le idee e garantirsi  chiarimenti e la sicurezza di un buon lavoro. Quando si scattano le foto, non bisogna aspettarsi che il soggetto leggerà nella tua mente. Infatti non sa come si vuole che si posa o dove si desidera che guardi a meno che non si comunichi. E’ utile mostrare un esempio pratico di ciò che si vuole ottenere. Un modo davvero è suggerire come migliorare la posa e insieme prendersi delle pause.
Il tipo di luce
Non aspettatevi mai situazione in cui si utilizza sempre la luce naturale. La qualità e il colore della luce cambia a seconda del momento della giornata, della stagione e il clima. Alcuni giorni avrete luce calda e gialla, dove, come in altri, la luce naturale sarà in possesso di una tinta blu.
E ‘qui che il bilanciamento del bianco entra in gioco. È possibile utilizzare le impostazioni per adattarsi alle condizioni per ottenere il tono di luce desiderato. E’ preferibile  scattare in RAW e modificare il bilanciamento del bianco durante la post-elaborazione, anche se l’in-camera preset offrire una guida molto buona per le opzioni disponibili.
Foto di giorgiocrp

Provare per credere.
Così ora è finita per voi con la speranza che questi pochi consigli semplici illumineranno gli obiettivi di molti fotografi e saranno pronti ad affrontare alcuni ritratti di luce naturale. La cosa più impegnativa di tutta l’esperienza sarà probabilmente trovare soggetti con cui lavorare.

Il copyright delle foto riportate in queste foto è dei rispettivi autori. Gli originali, coperti da Creative Commons, possono essere rintracciati ai seguenti indirizzi:
giorgiocrp, photorevolt, amivitale (https://imaging.nikon.com/lineup/microsite/d300s/it/creative-options/images/c3_img_10.jpg), lunalibera (https://bit.ly/2NJMEVv).