In che modo Color Balance può uccidere il colore

A volte assumere una posizione neutrale su cose come il bilanciamento del colore (Color Balance) non è la cosa più sicura o più intelligente da fare, a volte è decisamente pericoloso per la nostra fotografia.

Bilanciamento grigio e bilanciamento del bianco

Il termine corretto per il bilanciamento del colore nella fotocamera è bilanciamento del bianco, anche se misuriamo le zone grigie piuttosto che le superfici bianche. Perché? La differenza non riguarda la semantica, riguarda la matematica.

Color Balance
Questa è la riga inferiore della patch del grafico ColorChecker completo pubblicato da X-Rite.

I colori neutri neutri (sì, il grigio è un colore) sono tutti composti da parti uguali misurabili di ciascun colore RGB, mentre il bianco puro non contiene alcun colore misurabile. Le carte grigie fotografiche sono assolutamente a colori neutri. Non usiamo le zone bianche (white card) semplicemente perché non puoi misurare dati che non esistono.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Ciò che percepiamo come bianco in una fotografia molto spesso contiene tracce di rosso, verde o blu. Quanto basta per spostare il bilanciamento del colore della foto fuori dal centro se usato come riferimento (provalo e vedrai).

Gli strumenti di Bilanciamento del grigio in Photoshop e Lightroom neutralizzano qualsiasi colore su cui fai clic, quindi scegli sempre una toppa grigia anziché una bianca. Il ColorChecker include una fila di patch grigio neutri, nessuno dei quali è bianco puro.

Occhio umano Versus Camera

L‘occhio umano è molto clemente rispetto alla fotocamera. Percepisce il bianco in maniera molto presuntiva. Il bianco visualizzato sotto la luce colorata appare ancora bianco a causa di ciò che chiamiamo i colori della memoria, un database cognitivo di esperienza ripetuta. Se associamo un colore a un oggetto abbastanza spesso, stabiliamo un collegamento tra i due.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Non è così con la fotocamera. I suoi sensori non hanno questo ricordo e non sono così indulgenti. Questo è il motivo per cui devi bilanciare il colore in Photoshop e Lightroom facendo riferimento a noti valori di grigio neutro nella foto a valori noti.

Bilanciamento del bianco automatico

Il bilanciamento del bianco automatico della fotocamera, o AWB, è ciò che viene invocato dalla maggior parte degli sparatutto perché l’errata ipotesi che le fotocamere riconoscono la luce come facciamo noi umani. In realtà, le telecamere sono dispositivi elettronici stupidi che valutano la luce in modo più clinico rispetto ai nostri occhi. La corteccia cerebrale del nostro cervello analizza le tonalità della luce secondo il nostro catalogo dei colori della memoria.

Colori di memoria

Color Balance

I colori della memoria sono registrati nei nostri cervelli. Questi includono erba (verde), cielo (blu), carta (bianco), arancione (arancione), ecc. freestocks-photos / Pixabay

Sia a lume di candela o alla luce del sole, fluorescente o al tungsteno, al tramonto o mezzogiorno, un foglio di carta bianco apparirà sempre bianco perché il tuo cervello mantiene il riferimento associativo. Il tuo cervello compensa quasi tutti i colori della luce, offrendo un’impressione credibile di ciò che sei venuto a pensare come realtà.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Non importa quando vedi questi elementi di colore della memoria, il tuo cervello registra questi colori e, in un certo senso, ignora il colore reale della luce. Sfortunatamente, questo non è vero per le fotocamere digitali o cinematografiche.

Color Balance: come funziona

Confidare che l’AWB della camera diagnostichi correttamente la luce e stabilisca la corretta interpretazione del colore è un’assunzione errata e rischiosa piena di problemi.

Innanzitutto, nella lingua del colore RGB, i valori uguali di rosso, verde e blu (come rosso 128, verde 128 e blu 128) producono un colore grigio assolutamente neutro. Questo è un assoluto della scienza del colore.

Affinché l’algoritmo AWB della fotocamera fornisca colori accurati, deve presupporre che esista un componente grigio rilevabile e assolutamente neutro nella scena. Un assunto piuttosto assurdo considerando che ci sono oltre 16.000.000 di colori nello spettro visibile.

La fotocamera esamina quindi la luce che si riflette dagli oggetti nella scena e si blocca sul cluster di pixel i cui valori RGB sono i più vicini a uguali (indipendentemente da quanto dissimili). Il mandato AWB impone quindi a quei colori di assumere un valore assolutamente neutro mentre si attorcigliano tutti gli altri colori nella scena in modo simile.

Questo è tutto a posto SE quel cluster di pixel nella scena catturata è in realtà, in realtà, neutro (grigio) a colori. I valori corretti quindi bilanciano effettivamente i colori nell’immagine e producono un’immagine che sembra “reale”.

Il problema

Ma, se la scena non ha un componente assolutamente neutro – se nella scena c’è un elemento grigio-grigio piuttosto che grigio neutro, allora il processore d’immagine nella tua fotocamera farà di “testa sua”, cambiando il colore che più si avvicina al grigio neutro (come il bluastro se questo è preponderante) in grigio neutro e sposta tutti gli altri colori nella scena nella stessa direzione sulla ruota dei colori.

Mentre i tuoi occhi e la tua corteccia cerebrale usano i colori della memoria per perdonare qualsiasi dominante di colore in una scena, non offrono la stessa assunzione correttiva alle immagini fotografiche. Se la raccolta di pixel o punti stampati produce risultati fuori colore, la tua percezione si registrerà e segnalerà “cattivo colore”.

Sei più intelligente della tua macchina fotografica

La tua fotocamera non è intelligente, è semplicemente efficiente e obbediente. Obbedirà a qualsiasi cosa tu gli dica di fare. È una macchina, non è un’entità volitiva. Non ha né capacità di ragionamento né algoritmi di compensazione del colore.

La tua macchina fotografica potrebbe affermare di avere “intelligenza”, ma quell’intelligenza è semplicemente logica programmata, a volte etichettata intelligenza artificiale (la parola chiave qui è “artificiale”). Tu sei l’unico con intelligenza reale. Devi dire alla telecamera cosa fare, NON viceversa.

Prendi il controllo della situazione e imposta l’impostazione di bilanciamento del bianco della tua fotocamera in base alle condizioni di illuminazione attuali. Le opzioni includono preimpostazioni manuali per tutte le situazioni di illuminazione tipiche: Luce diurna, Nuvoloso, Ombra, Tungsteno, Fluorescente, Flash e solitamente un paio di configurazioni personalizzate.

Strumenti per il bilanciamento del colore

C’è un tempo per utilizzare gli strumenti di bilanciamento del bianco per fare riferimento al grigio neutro reale nella scena per impostare il bilanciamento del grigio nelle foto e c’è un tempo per tenere quegli oggetti nella borsa fotografica. La verità è che la neutralizzazione di ogni immagine può letteralmente risucchiare il colore naturale da una scena.

Uno strumento di bilanciamento del grigio posizionato nella scena (per uno scatto di prova iniziale, come il color balance raffigurato sopra) fungerà da riferimento per il bilanciamento del grigio per correggere qualsiasi dominante di colore nelle immagini catturate in quella scena.

Questa correzione viene eseguita dopo l’acquisizione quando l’immagine di prova viene aperta in Adobe Lightroom, Camera Raw o Photoshop. Quando lo strumento Bilanciamento del bianco viene applicato a un grigio di riferimento nell’immagine di prova, tutte le foto aperte al momento possono essere automaticamente corrette per il colore.

Questo è davvero un ottimo modo per impostare con precisione il bilanciamento dell’illuminazione all’interno di una serie di foto scattate durante una singola sessione.

Color Balance: Eccezioni

A meno che la scena non contenga luce “emotiva” come luce di candela, alba / tramonto, tardo pomeriggio o luce del primo mattino, vita notturna / neon, ecc. Se la scena da catturare contiene questo tipo di illuminazione emotiva (o dell’umore), l’umore può efficacemente neutralizzato dal processo di bilanciamento del bianco. Sparatutto attenti.

Conclusione

Non c’è una singola impostazione di bilanciamento del colore sempre a destra sulla fotocamera. In tutta onestà, la maggior parte delle volte l’impostazione dell’AWB nella fotocamera e il bilanciamento del grigio nel software di editing funzionano molto bene.

Ma occasionalmente la fotocamera “intelligente” e il potente software di editing richiedono input più intelligenti. Questo significa te. L’utilizzo di un elemento di colore neutro conosciuto nell’immagine come riferimento consente di diventare l’esperto di colori.

Quindi cosa abbiamo imparato? C’è un tempo per il bilanciamento del bianco proprio come c’è un tempo per la correttezza politica. MA forzare la rigorosa applicazione di entrambi in ogni situazione può distruggere lo spirito della libera espressione.

Usa il bilanciamento del grigio solo quando l’illuminazione emotiva / d’atmosfera non è presente e quando una buona componente grigia è nella scena. Troppe scene drammatiche vengono neutralizzate (o neutralizzate) in nome della neutralità.