Stock Photography: considerazioni

2581

Cos’è la stock Photography? Per molti fotografi è il modo di trarre profitti dai propri lavori. Per altri fotografi è invece un pozzo senza fine di frustrazione. Realisticamente, la fotografia stock è da qualche parte tra questi due estremi.
Ci sono tre modi di guardare alla fotografia stock. Il primo è tramite gli occhi del fotografo. Il secondo è tramite le agenzie di fotografia stock (il tramite tra venditore ed acquirente). Il terzo è con gli occhi degli acquirenti.

Partiamo dal presupposto che, chi sta leggendo questo post, è un fotografo e quindi guarda alla fotografia stock con gli occhi di un fotografo: non basta. Per comprenderla appieno è necessario capire tutti i tre i “lati” del business.
Tutte e tre i punti di vista condividono alcuni elementi comuni.

Archivi Fotografici: è un vero business?

È la fotografia stock un business vero e proprio? Molte persone saranno d’accordo nell’affermare che è molto più di un semplice business. Alcuni fotografi lo vedono come un luogo di deposito per le loro foto mediocri.
La fotografia stock è composta da fotografie esistenti che possono essere usate per vari scopi: dalla pubblicità agli usi educativi. Il concetto alla base di questo mercato è che per gli acquirenti è molto meno costoso acquistare una fotografia da un’agenzia/sito di stock che commissionare un fotografo.

Archivi Fotografici: il punto di vista dei compratori

La fotografia stock è molto attraente per i compratori. La nascita e la crescita di micro agenzie fotografiche hanno cambiato il volto della fotografia stock per tutti i soggetti coinvolti.
Ai tempi della pellicola, era comune per le agenzie di stock richiedere ai fotografi l’invio di diapositive originali. Diapositive che venivano inviate ai potenziali compratori. Ora le foto sono caricate e inviate via email e vengono mostrate in gallerie on-line. Il processo di vendita è molto diverso: la  Stock photography oggi ha una gratificazione immediata per il venditore e per il compratore.
Bisogna sempre tenere bene in mente che gli acquirenti  sono alla ricerca di specifici tipi di foto. A loro non importa se provengono da un fotografo o una agenzia stock. Se avete l’immagine che l’acquirente vuole, voi avete il coltello dalla parte del manico.
In breve, gli acquirenti sono alla ricerca di foto di alta qualità di un argomento specifico. Foto che possono essere concesse in licenza per una cifra ragionevole.

Quali sono gli obiettivi delle agenzie di stock?

Le agenzie fotografiche esistono per fare soldi. Se con una vostra foto un’agenzia può far soldi, allora saranno interessati a voi e al vostro lavoro.
Ci sono molte differenze tra le varie agenzie. Per ora, è sufficiente semplificare il problema dicendo che le agenzie sponsorizzeranno principalmente le foto che si vendono spesso e a prezzi alti. Se avete venduto poco, scordatevi la visibilità, non siete remunerativi a sufficienza.

I fotografi

I fotografi di “foto stock” sono di vario tipo. Alcuni sono più seri di altri. Ci sono fotografi che lo fanno per passione e se ne fregano degli introiti, altri che passano la loro vita a fare e vendere fotografie.
E voi, che tipo di fotografo siete? Quanti soldi volete fare le vostre foto? Vi basta la gloria e quindi vedere le vostre foto online anche se si fanno pochi soldi?
Se state cercando di fare un sacco di soldi, dovreste rivolgervi ad altri lidi. E ‘sicuramente possibile fare un sacco di soldi con le vendite di foto stock, ma dovreste essere dei grandi fotografi. E probabilmente non lo siete, come non lo sono io.
La Stock photography è comunque in grado di fornire molte cose ai fotografi. :
  • Un motivo per fare foto
  • Qualcosa di utile da fare con le tue foto
  • Una fonte di reddito imprevista
  • Valutazioni critiche per farvi evolvere come fotografo
  • Un’occasione per vedere il vostro lavoro pubblicato
  • L’emozione di ricevere la notifica della vendita di un vostro “prodotto”
  • Il brivido della competizione
  • Dimenticato qualcosa?

Un’opportunità

La Fotografia è un’opportunità aperta a tutti i fotografi. Non esistono credenziali. Non importa se il nome del fotografo è famoso o meno. Finché si può produrre foto di alta qualità su una base costante, si può essere un fotografo stock.
A proposito, non esiste la lealtà: non legatevi ad una sola agenzia, è una perdita di tempo. Contattatele tutte, iscrivetevi a tutte. E mettele in “competizione”.  Questo può aumentare notevolmente le vendite.

I temi

Alcuni temi vendono meglio di altri. Se amate scattare foto macro, della natura, o soggetti della fauna selvatica, sappiate che ci farete pochi soldi.  Questi tipi di foto sono a volte acquistati da agenzie fotografiche, ma sono ben lontani dall’essere dei best-seller.
I matrimoni sono di solito la principale fonte di guadagno per i fotografi. Occhio però: essendoci altre persone nelle foto, è fondamentale che tutti i soggetti ripresi firmino una liberatoria. L’altro grande vantaggio di questo tipo di foto è legato alla quantità: ad un matrimonio ne farete centinaia. Intrufolatevi.
Altre foto che vanno per la maggiore sono quelle che possono essere usate come sfondi per le pubblicità. Possono essere foto di nuvole nel cielo o foto di ciottoli colorati. Siate creativi.
Anche il cibo è una categoria molto interessante. La ripresa di un cesto di frutta in uno studio non è certo una foto artistica…ma è facilmente vendibile. Non siate schizzinosi.
Ed ancora: un barattolo di caramelle, un martello,  un tostapane….foto particolari che potrebbero essere facilmente piazzate.  Evitare assolutamente i marchi: le foto con brand in bella vista sono scartati. Inventate.

E ‘quello che facciamo.

La Fotografia stock è tutto ciò che voi fate. Alcuni fotografi la considerano una perdita di tempo. Molti fotografi lo usano per crearsi un reddito supplementare. Altri solo per vanità. Tu, perché lo vuoi fare?