Curiosità: Chi è Cesária Évora (Cesaria Evora)

127

Google è famosa per cambiare spesso il proprio logo al fine di ricordare qualche personaggio famoso o qualche evento. In particolare, nella giornata odierna, Google ha deciso di ricordare Cesaria Evora. Ma chi era?

Cesária Évora (27 agosto 1941 – 17 dicembre 2011) + stata un cantante e artista capoverdiana. Soprannominata la “Diva scalza” per essersi esibita senza scarpe, era anche conosciuta come la “Regina di Morna”.

Cise” (come era conosciuta dagli amici) nacque il 27 agosto 1941 a Mindelo, São Vicente, Capo Verde. All’età di sette anni morì suo padre, Justino da Cruz Évora, che era un musicista part-time, e all’età di dieci anni fu messa in un orfanotrofio, poiché sua madre Dona Joana non poteva crescere tutti e sei i figli. All’età di 16 anni, fu persuasa da un’amica a cantare in una taverna di marinai.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Cesária Évora cesaria evora

È cresciuta nella famosa casa di Mindelo, che altri cantanti hanno usato dagli anni ’40 agli anni ’70, al 35 di Rua de Moeda. Altri cantanti capoverdiani, tra cui Djô d’Eloy, Bana, Eddy Moreno, Luis Morais e Manuel de Novas (noto anche come Manuel d’Novas), e lì ha ricevuto la sua educazione musicale.

negli anni ’60, ha iniziato a cantare su navi da crociera portoghesi fermandosi a Mindelo così come alla radio locale. Nel 1985, su invito della cantante capoverdiana Bana, si esibisce in Portogallo. A Lisbona viene scoperta dal produttore José da Silva e invitata a registrare a Parigi.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Cesária Évora ha registrato il brano “Ausência”, composto dal musicista jugoslavo Goran Bregovic, uscito come secondo brano della colonna sonora del film Underground (1995) di Emir Kusturica.

Il successo internazionale di Évora arriva solo nel 1988 con l’uscita del suo primo album commerciale La Diva Aux Pieds Nus, registrato in Francia. Prima che quell’album fosse stato pubblicato, ha registrato il suo primo LP intitolato “Cesária” nel 1987. Questo album è stato poi pubblicato su CD nel 1995 come Audiophile Legends.[2] Il suo album del 1992 Miss Perfumado ha venduto oltre 300.000 copie in tutto il mondo.[5] Includeva una delle sue canzoni più famose, “Sodade”.

Nel 1994, Bau si unì alla sua band itinerante e due anni dopo divenne il suo direttore musicale fino al settembre 1999.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Il suo album Cesária del 1995 ha portato il suo più ampio successo internazionale e la prima nomination ai Grammy Award. Nel 1997, ha vinto il KORA All African Music Awards in tre categorie: “Miglior artista dell’Africa Occidentale”, “Miglior Album” e “Merito della Giuria”Nel 2003, il suo album Voz d’Amor ha ricevuto un Grammy nella categoria World Music..

Nel 2006 Cesária incontra in Italia Alberto Zeppieri (cantautore, giornalista e produttore discografico), che in seguito si dedica al suo “Capo Verde, terra d’amore” (www.capoverde-italia.it), curando tutti gli adattamenti creativi in italiano. Cesária ha accettato di duettare con Gianni Morandi CESARIA EVORA EVORA feat GIANNI MORANDI “crepuscolare solitudine”, Gigi D’Alessio CESARIA EVORA & GIGI D’ALESSIO “ricordo d’infanzia” e Ron CESARIA EVORA & RON – La voce dell’amore (voz d’amor). Il progetto, giunto al quinto volume, dà visibilità e raccoglie fondi per il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, di cui Cesária è stata Ambasciatore dal 2003.

Più tardi nel 2006, ha pubblicato il suo prossimo album Rogamar. E ‘stato un successo ed è stata classificata in sei paesi europei tra cui Francia, Polonia e Paesi Bassi. Durante il suo tour in Australia nel 2008, ha subito un ictus. Nel 2009, ha pubblicato il suo ultimo album Nha Sentimento che è stato registrato a Mindelo e Parigi da José da Silva. L’album ha raggiunto il numero 6 in Polonia e il numero 21 in Francia.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Nel 2009, è stata nominata cavaliere della Legione d’Onore francese dal Ministro francese della Cultura e delle Comunicazioni, Christine Albanel, la prima capoverdiana a diventarlo.

Ha ricevuto il suo ultimo premio al Kora All African Music Awards 2010, il premio “Merito della Giuria” per la seconda volta.

Nel 2010, Évora ha eseguito una serie di concerti, l’ultimo dei quali è stato a Lisbona l’8 maggio. Due giorni dopo, dopo un infarto, è stata operata in un ospedale locale di Parigi. La mattina dell’11 maggio 2010 è stata tolta dalla ventilazione polmonare artificiale e il 16 maggio è stata dimessa dal reparto di terapia intensiva e trasportata in una clinica per ulteriori cure. Alla fine di settembre 2011, l’agente di Évora ha annunciato la cessazione della sua carriera a causa delle cattive condizioni di salute.

Il 17 dicembre 2011, 70 anni, Évora è morta a São Vicente, Capo Verde, per insufficienza respiratoria e ipertensione . Un giornale spagnolo ha riferito che 36 ore prima della sua morte riceveva ancora persone – e fumava – nella sua casa di Mindelo, famosa per avere sempre le porte aperte.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

(qui potete trovare altre informazioni)