5 cose da sapere sulla fotografia naturalistica

80

Come si fa, da fotografo naturalista principiante, a migliorare? Come ci si può assicurare di acquisire competenze utili il più rapidamente possibile in modo da poter iniziare a scattare foto naturalistiche di qualità professionale? In realtà, è spesso difficile per i principianti capire su cosa dovrebbero concentrarsi per migliorare la propria fotografia naturalistica.

Principalmente, se hai intenzione di migliorarti, ci sono cinque aspetti da curare. Vediamoli nel dettaglio.

1. Fotografare ogni giorno

La prima cosa che dovete tenere ben a mente è che per migliorarsi è fondamentale fotografare ogni giorno. Se sei seriamente intenzionato a migliorare come fotografo naturalista, dovresti provare a scattare almeno una fotografia naturalistica ogni singolo giorno. Non importa se lo fai con la tua DSLR o il tuo iPhone. Basta uscire e scattare.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Probabilmente hai letto o sentito che la pratica rende perfetti, e questo è parte di ciò. Ma c’è di più. Fotografando ogni giorno, ti assicurerai che il tuo occhio artistico rimanga forte.

Cosa intendo con questo? Se fotografi ogni giorno, pensare alla luce, al colore e alla composizione diventerà una seconda natura, diventerà automatico ed insito in te. Inizierai a vedere opportunità fotografiche ovunque.

fotografia naturalistica
Couleur / Pixabay

2. Visualizza il tipo di fotografia che desideri creare

Anche questo è un punto fondamentale. Se vuoi creare grandi fotografie naturalistiche, devi guardare la grande fotografia naturalistica.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Quando guardi unafotografia straordinaria, sviluppi un occhio per la luce, il colore e la composizione senza nemmeno rendertene conto. Questa è un’abilità essenziale per un fotografo naturalista in erba. Inoltre, c’è un ulteriore vantaggio: è divertente!

Inizia guardando il tipo di foto che vorresti creare. Puoi usare un sito ben organizzato come 500px. O puoi semplicemente usare Google. L’importante è che trovi la fotografia giusta che sia fonte di ispirazione.

Ad esempio, se sei un macro-fotografo emergente, prova a visualizzare i portfolio di fotografi come Mike Moats e Kristel Schneider. Se sei un fotografo paesaggista, guarda i lavori di Ian Plant e Thomas Heaton. Se sei un fotografo naturalista in erba, guarda fotografi come Marsel Van Oosten e Matthew Studebaker.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Lo scopo non è quello di memorizzare le loro immagini in modo da poterle copiare sul campo. Piuttosto, l’obiettivo è quello di apprezzare le grandi immagini, pur riconoscendo (anche se solo inconsciamente) ciò che lo rende grande.

L’obiettivo è anche quello di farsi ispirare.

fotografia naturalistica
valiunic / Pixabay

3. La luce conta più di quanto pensi

Ho sottolineato la necessità di praticare la fotografia ogni giorno, e questo è veramente essenziale. Tuttavia, quando ti eserciti, c’è qualcosa di estremamente importante che devi considerare. La luce.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Lo dirò semplicemente: fotografate due ore dopo l’alba, due ore prima del tramonto o a mezzogiorno solo se è nuvoloso. Altrimenti, rimani in casa.

Questo generalmente richiede un po ‘di riqualificazione del cervello. È facile pensare: “È un bel pomeriggio soleggiato; Dovrei uscire e fotografare!”. Ma devi resistere a questo pensiero. Perché fotografare durante un pomeriggio di sole si tradurrà in immagini dure e contrastanti che non sono quasi mai desiderabili nella fotografia naturalistica.

Inizia a passare il tempo osservando il qualità della luce. Osserva quanto è ben illuminato il soggetto quando il sole è basso nel cielo. Osserva quanto è bella e morbida la luce in un pomeriggio nuvoloso. Nota quanto è dura la luce sotto il sole di mezzogiorno.

fotografia naturalistica
Soorelis / Pixabay

Sono moltissimi i fotografi principianti che si dimenticano di questa regola, me compreso. E ora ho migliaia e migliaia di fotografie che sono semplicemente inutilizzabili a causa della luce solare dura.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Memorizza la regola. Al momento potresti non essere in grado di vedere una tale differenza nelle tue immagini. Ma tra qualche anno, mi ringrazierai!

4. Gli attrezzi contano meno di quanto pensi

Mentre la luce è più importante di quanto pensi, l’obiettivo è anche meno importante di quanto tu possa immaginare.

Potresti pensare che l’attrezzatura sia essenziale, e questo sarebbe un errore. Certo, gli attrezzi contano. Lenti di alta qualità ti permetteranno di catturare i dettagli su un uccello che canta o sul movimento degli orsi polari. Le fotocamere di alta qualità ti permetteranno di fotografare un lupo al crepuscolo o un falco che vola direttamente sopra di te.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

Eppure l’attrezzatura non è nulla senza i fotografi che la brandiscono. Un buon fotografo può ottenere immagini mozzafiato con qualsiasi attrezzatura. Al contrario, un fotografo mediocre non potrà mai creare immagini mozzafiato anche se dotato dell’attrezzatura più costosa esistente

Quindi concentrati di meno sull’assicurarti di avere l’attrezzatura giusta. Invece, pratica usando l’attrezzatura che hai. Prova a esci il più possibile, usando ciò che hai.

Alla fine, se lavori duramente, otterrai bellissime immagini, attrezzi di alta qualità o meno.

----- annuncio pubblicitario -----

----- annuncio pubblicitario -----

fiore
bichnguyenvo / Pixabay

5. La maggior parte delle immagini che scatti sarà terribile

All’inizio i fotografi naturalisti hanno spesso un malinteso pericoloso sulla fotografia naturalistica: i migliori fotografi raramente prendono cattive immagini.

Questa convinzione può portare allo scoraggiamento da parte del fotografo in erba, specie se questi osserva i lavori realizzati. Il suggerimento è di non guardare mai a ciò che si è scattato nel mentre di una sessione. Ed il motivo è semplice: la maggior parte delle prime immagini che prendi sarà terribile, e va bene così. Questo è vero per i fotografi naturalisti di tutti i livelli. Naturalmente, ai livelli più alti, gli standard del fotografo naturalista sono più alti, ma il numero di immagini considerate terribili rimane lo stesso: nessuno è perfetto.

In conclusione

Iniziare con la fotografia naturalistica può essere scoraggiante per molte persone. Può essere difficile sapere come migliorare. Vuoi fare delle immagini mozzafiato il prima possibile, ma non riesci a capire come.Comprendendo glil spunti di cui sopra, sarai sulla buona strada per creare bellissime immagini della natura.

Ricorda:

  • Scatta ogni giorno.
  • Visualizza il tipo di fotografia che desideri creare.
  • La luce conta di più.
  • Gli attrezzi contano meno.
  • Infine, non scoraggiarti se la maggior parte delle tue immagini è terribile.