William James Harris UK (1868 – 1940)

William James Harris (1868-1940) nacque il 12 ottobre 1868 nell’Herefordshire, in Inghilterra. La sua famiglia emigrò in America nel 1870, stabilendosi nella Wilkes Barre, area PA. Conosciuto in gioventù come entrambi ” Volere ” e ” Willie “, all’età di 20 anni apprendista con un fotografo locale, nel giro di un anno ha potuto iniziare la sua prima attività di fotografia mentre viveva con i suoi genitori e gestiva il suo primo studio nella loro casa.

Nel 1890, il 22enne Harris si trasferì con la sua famiglia a W. Pittston, in Pennsylvania, dove, sebbene continuasse a dirigere uno studio nella casa dei suoi genitori, implorò anche la sua carriera di fotografo itinerante. Durante i primi anni del 1890, trascorse un periodo di tempo attento a fotografare minatori di carbone e operazioni minerarie nelle regioni carbonifere della Pennsylvania orientale. Poco dopo iniziò a utilizzare le ferrovie per trasportare lui e la sua attrezzatura fotografica, verso le montagne, i laghi, le città e ovunque decidesse di prendere la sua macchina fotografica. Le fotografie del gabinetto vendute da Harris in quel periodo elencavano il suo indirizzo come West Pittston, PA; Tunkhannock, PA; Pittston, PA; Penn Yan, NY; Binghamton, NY; e Keuka, NY

Nel 1893 Harris viaggiò alla Columbia Exposition del mondo a Chicago. Lì iniziò la prima di molte imprese promozionali secondarie. Uno dei punti focali della Columbia Exposition del 1893 fu la prima introduzione di George Ferris Ruota panoramica, ed è stato Harris a essere il primo a fotografarlo: immaginava che salendo su un tetto all’incirca all’altezza dell’albero centrale della ruota panoramica, sarebbe stato in grado di produrre una visuale mentre le curve del la ruota non era distorta verticalmente dalla prospettiva. Questa fotografia era così impressionante che Harris donò 2000 di questi alla Ferris Wheel Company, ognuno dei quali includeva il suo nome e il suo indirizzo, il che contribuì a far girare il nome del giovane fotografo.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Nel 1895 sposò Maude Dunn, un matrimonio di breve durata perché la moglie morì improvvisamente e inaspettatamente nel 1897.

Poco dopo la morte di Maude, Harris e alcuni amici aprirono un’attività turistica nelle Pocono Mountains della Pennsylvania, vendendo fotografie di Buck Hill Falls, del Delaware Water Gap e di altre attrazioni locali a turisti e residenti locali. Durante questa attività, operava nel mondo della fotografia tramite la Gallery Harris. I suoi servizi includevano anche carte e fotografie in stagno, un’attività che era anche era un’eccellente prodezza promozionale perché gli permetteva di pubblicizzare la sua attività e di elaborare il suo lavoro fotografico, ovunque andasse.

Intorno al 1901, Harris si sposò una seconda volta con Marion E. Briant. Insieme hanno avuto due figli, una figlia (Ruth) e un figlio (Carver). Questo matrimonio è durato fino al 1920 circa. Dopo il divorzio, Marion Harris è tornata da Dover, NJ, a casa di Ruth, lasciando Carver con suo padre.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Poco dopo, Harris sposò Ella Anderson, il suo terzo e ultimo matrimonio.

colorata a mano

Lago Hopatcong : Fu nel 1898 che Harris si trasferì in un luogo che avrebbe avuto un ruolo vitale nella sua vita:  Lake Hopatcong. Situato nel nord del New Jersey, ha 9 miglia di costa e insenature che lo rendono il più grande lago del New Jersey e, all’inizio del secolo, il lago Hopatcong era diventato una mecca estiva per i ricchi e famosi. Situato in posizione strategica nella vicina città di New York, il Lago Hopatcong ha offerto un facile rifugio estivo dalla calura della città e molte estati ” cottage “, che in molti casi erano più simili a palazzi, iniziò a spuntare attorno al lago e Harris riconobbe rapidamente la necessità dei suoi servizi fotografici qui durante i mesi estivi.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Gli splendidi tramonti realizzati su questo lago  sono diventati il ​​marchio Harris. Ed essendo il grande promotore che era, Harris iniziò a pubblicizzare il suo studio come se offrisse le migliori fotografie al tramonto sul lago. Presto i turisti iniziarono ad affluire nel suo studio per le loro fotografie personali e di famiglia sul lago Hopatcong.

In un’altra mossa di genio nelle pubbliche relazioni, Harris ha creato il suo personale “Studio galleggiante “nell’estate del 1899. Sostituendo il suo studio terrestre, questo studio galleggiante era in realtà una casa galleggiante appositamente attrezzata come studio fotografico. Harris Photo Float” è stato in grado di viaggiare intorno al lago e persino di avere un portico speciale per le sue famose foto al tramonto, anche se altri fotografi stavano lavorando al lago, lo studio galleggiante Harris e il suo dono per l’effetto promozionale gli diede un vantaggio competitivo sugli altri fotografi e controllò una porzione considerevole del settore fotografico del lago. Sfortunatamente, nel 1903 lo studio galleggiante di Harris affondò, portando con esso gran parte delle attrezzature fotografiche Harris.

Ma si riprese rapidamente da questo disastro e continuò una relazione di quasi 40 anni con il lago Hopatcong. Harris continuò le sue visite estive al lago fino al 1939, quando aveva 60 anni e la sua carriera fotografica cominciava a rilassarsi.

St. Augustine, in Florida : Nel 1898 Harris si trasferì a St. Louis. Augustine, in Florida, dove ha aperto il “Acme View Company”. I servizi fotografici di Harris in Florida comprendevano la vendita di macchine fotografiche e attrezzature, istruzioni fotografiche gratuite ai fotografi amatoriali, l’uso della sua camera oscura, oltre a servizi fotografici professionali per residenti locali o turisti in visita. fotografare le bellezze di St. Louis, Augustine e la campagna circostante della Florida.

Harris si innamorò subito di St. Augustine e, in misura maggiore, quasi tutta la Florida. Tra il 1898 e il 1940 Harris iniziò una carriera fotografica che la maggior parte di noi aspirerebbe a raggiungere oggi: estati lungo le sponde del bellissimo Lago Hopatconge gli inverni nella calda e soleggiata San Pietroburgo. Augustine, FL.

Sant’Agostino offrì una varietà di soggetti fotografici che apparvero al crescente commercio turistico della Florida, tra cui il Fontana della giovinezza, la più antica casa in America, Ft. Marion, City Gates , e Il vecchio mercato degli schiavi , tra gli altri.

Nel 1912 Harris iniziò una lunga e talvolta controversa relazione con la Società Storica Agostiniana di St. Louis. Essendo il suo manager aziendale e capo curatore, Harris è stato determinante sia nel reclutamento di nuovi membri della Società storica, sia nella promozione della storia e del patrimonio di Sant’Agostino. L’associazione di Harris con la St. Louis Augustine Historical Society è durata fino alla sua morte nel 1940 e per tutto il tempo.

Cartoline Harris : Fu nel 1893 mentre visitava la Columbia Exposition che Harris vide un assaggio della prossima tendenza in arrivo le cartoline . Nel 1898 il Congresso approvò una legge che autorizzava la fabbricazione e l’uso di ” Carte di invio private ” e quello che era iniziato come un rivolo presto esplose in un enorme business. E Harris era in una posizione perfetta per guadagnare la sua parte del business. Il telefono non era ancora all’ordine del giorno e le cartoline diventarono presto un mezzo primario di comunicazione casuale. Vendere un gruppo di 30 panorami di Lake Hopatcong che potevano essere inseriti in una lettera, quindi convertirli in cartoline era un compito semplice e affidabile: convertendo rapidamente gran parte del suo magazzino esistente in cartoline e aggiungendo nuove viste ogni anno, Harris presto aveva letteralmente centinaia di viste da cartolina del Lago Hopatcong e divenne noto attorno al lago Hopatcong come ” Harris, l’uomo delle cartoline“. Chiunque volesse inviare un messaggio personale sul proprio viaggio speciale o vacanza sul lago Hopatcong lo faceva solitamente con una cartolina di Harris: solo nel 1909 Harris dichiarò di aver venduto oltre 200.000 cartoline di Lake Hopatcong.

Mentre la sua attività “da cartolina” cresceva, si espanse nel campo del souvenir e della novità, vendendo fermacarte, tazze, porta oggetti e altre novità assortite in legno e corteccia di betulla, tutte con il nome “Lago Hopatcong “Anche se un simile affare di souvenir era comune  in altri luoghi, Harris è stato uno dei primi a iniziare un’attività del genere a Lake Hopatcong.

Mentre la mania delle cartoline iniziava a scomparire intorno al 1915, Harris aveva osservato a distanza il successo di Wallace Nutting in Massachusetts e presto decise di entrare nel campo della fotografia a mano. Con il suo background, era naturale.

Fotografie colorate a mano: Il primo tentativo di Harris con le fotografie a colori risale al periodo in cui creava  cartoline di Lake Hopatcong. Dopo aver lavorato in bianco e nero per molti anni, a partire dal 1905 Harris ipotizzò che il colore aggiunto avrebbe potuto incrementare le vendite. Ma presto apprese anche che la spesa aggiuntiva per dipingere a mano le sue cartoline avrebbe portato a un prezzo unitario molto più alto, tale da abbassare le vendite. Alla fine Harris ha seguito la strada di tanti altri fotografi da cartolina che hanno prodotto le proprie cartoline a colori su macchine da stampa a colori di grandi dimensioni.

Come parte dei suoi cicli invernali ed estivi in ​​Florida nel New Jersey, Harris ha iniziato a scattare nuove fotografie con l’intenzione di dipingerle a mano per la rivendita. Le sue foto più vendute arrivarono presto dalla New York Adirondack Region (in particolare Abisso possibile ) e in Florida (soprattutto La torre cantante ).

In poco tempo, le immagini hanno sostituto le cartoline come sua principale fonte di reddito, rendendolo un uomo decisamente ricco.

Come le immagini di Wallace Nutting, le immagini di Harris erano di solito fotografie a colori, montate su una struttura di lino e firmate con il nome “Harris” in basso a destra, e il titolo in basso a sinistra.

Molte immagini di Harris sono ” fotoincisioni ” piuttosto che fotografie colorate a mano, anche se le sue prime scene sono state prodotte su carta fotografica, alcune delle sue visualizzazioni più recenti e più vendute sono state riprodotte in grandi quantità in bianco e nero usando il metodo di stampa fotografica, e poi individualmente colorate a mano. ha avuto quasi 100 coloristi al suo apice, un numero impressionante.

Inaspettatamente, Harris era di solito il suo miglior venditore e anche le sue spedizioni fotografiche diventavano viaggi di vendita. Ogni volta che andava in campagna per scattare nuove foto, di solito si fermava in vari negozi di arte e regali lungo la strada per ottenere nuovi ordini all’ingrosso e al dettaglio per la sua attività. È stato stimato che oltre 70 negozi su entrambe le coste della Florida hanno venduto le fotografie a colori di Harris. Molti alberghi hanno usato immagini di Harris sulle loro pareti per promuovere la bellezza del primo Novecento. Si stima che Harris in genere avrebbe bisogno di più di 25.000 foto a stagione solo per soddisfare la domanda dei suoi punti vendita in Florida.

Gli ultimi anni : William James Harris morì il 2 agosto 1940 dopo aver sofferto per una lunga malattia e fu sepolto nella sua città adottiva di St. Paul. Agostin. Sebbene non sia noto come Wallace Nutting o alcuni degli altri contemporanei di Nutting, Harris ha raggiunto un livello significativo di fama. Ha goduto di un ragionevole successo finanziario nel suo campo fotografico scelto, ha goduto il viaggio e il lavoro tra il nord-est nei mesi estivi e ha avuto una vita familiare diversificata, ha sviluppato un forte legame con la sua città adottiva di St. Augustine, Florida, e le sue opere fotografiche hanno certamente contribuito a rendere popolare la Florida più di ogni altro fotografo del suo tempo.

E ora più che mai, i collezionisti di fotografie colorate a mano cercano attivamente le bellissime fotografie a mano del fotografo