l’IA di Facebook apre gli occhi nelle foto

12

“Scattiamola di nuovo, hai chiuso gli occhi”. Questa è una frase che comunemente si dice dopo che una foto di un ritratto è stata scattata. E via di scatti, controscatti, nuovi scatti finquando il nostro soggetto non è riuscito finalmente a tenere gli occhi aperti. Peggio ancora quando le foto sono di gruppo: in quel caso è impossibile avere tutti i soggetti con gli occhi aperti. Grazie a Facebook, però, quella frase potrebbe finire nel dimenticatoio: i ricercatori del portale in blu hanno infatti creato un’intelligenza artificiale in grado di sostituire automaticamente gli occhi chiusi con quelli aperti nelle immagini caricate su Facebook.

 

Gli scienziati hanno formato l’IA con foto di persone (le stesse persone, ovvero le stesse sui cui poi l’IA interviene) con gli occhi aperti per imparare come appaiono gli occhi dei soggetti in condizioni normali. Dopo aver appreso come dovrebbero essere la forma e le caratteristiche degli occhi di una persona, l’intelligenza artificiale può quindi lavorare sulla fotografia scattata per sostituire gli occhi chiusi con occhi generati artificialmente.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Ad essere onesti, non si tratta del primo caso di attività del genere: al momento in Adobe Photoshop Elements 2018 esiste una funzione chiamata Open Eyes che apre anche gli occhi chiusi copiando gli occhi aperti da altre foto dello stesso soggetto. Ma come potete vedere nelle immagini di confronto qui sotto, i risultati lasciano un bel po’ a desiderare rispetto ai risultati di Facebook.l'IA di Facebook apre gli occhi nelle foto

Certo, anche i risultati di Facebook non sono proprio perfetti, ma bisogna dire che in molti casi il risultato è più che soddisfacente e può realmente evitare a fotografo e soggetto di sottoporsi ad una “sessione fotografica” aggiuntiva. Ovviamente i progressi in questo tipo di IA che apre gli occhi produrranno senza dubbio risultati migliori e più realistici con il passare del tempo, oltre che con un training più lungo sulle foto dei soggetti a cui vogliamo aprire gli occhi. Per ora, questo è un interessante (e inquietante) sguardo a ciò che il futuro può darci per le nostre istantanee casuali.

l'IA di Facebook apre gli occhi nelle foto
Ecco come funziona “più o meno” l’IA di Facebook: Una foto ad occhi aperti a sinistra, quella ad occhi chiusi al centro ed infine la foto realizzata da Facebook, in cui apre gli occhi del soggetto