500px chiude il marketplace e venderà le foto tramite VCG e Getty Images

Ancora novità nel mondo dello sharing delle fotografie: dopo la notizia dell’acquisizione di Flickr, è ora il turno di 500px, che a sua volta, nel febbraio di quest’anno, era stata ceduta alla cinese VCG. Non si tratta di una nuova cessione o di un cambio di proprietà, ma di un piccolo quanto significativo cambio di pelle, tra l’altro atteso, considerando le mire espansionistiche di VCG: 500px  ha annunciato che chiuderà il suo Marketplace per le foto stock premium royalty-free e che invece venderà le foto dei suoi utenti esclusivamente attraverso Visual China Group (la sua casa madre) in Cina e attraverso Getty Images nel resto del mondo.

Il Marketplace è stato lanciato nel 2014 “per soddisfare la domanda dei clienti per una gamma più ampia di contenuti e prezzi”, dice l’azienda. La piattaforma verrà migrata  alla fine di giugno, dopo 4 anni di funzionamento.

500px chiude il marketplace
L’home page del quasi ex marketplace di 500px

Questo fa parte di un riposizionamento strategico della rete di 500px di contributori e del contenuto licenziabile che gli etessi inviano a 500px“, scrivono sul blog. “Questi cambiamenti consentiranno a 500px di soddisfare le esigenze di una più ampia fascia di clienti pro (quelli dei media visivi, per intenderci) e rappresentano una significativa opportunità di guadagno per l’azienda e i suoi collaboratori “.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

VCG era già partner di distribuzione esclusiva di 500px in Cina da quando le due società hanno annunciato una partnership a metà del 2015. Tre anni dopo (febbraio 2018), VCG acquisì completamente il portale fotografico, trasformando l’azienda di condivisione delle foto nella sua filiale.

“500px ha constataco come il Marketplace non si è comportato come sperato nell’ambito della fotografia stock“, scrivono sul blog. “Di conseguenza, abbiamo dovuto scegliere tra investire risorse per costruire e promuovere ulteriormente il Marketplace di 500px, o considerare un modello di distribuzione differente per 500px, un modello di reddito che è cresciuto negli ultimi anni”.[…] “Grazie alla significativa fedeltà al marchio, alla grande base di clienti e allo slancio positivo con cui continuano ad espandersi nel settore della fotografia stock, sia Getty Images che VCG sono la scelta più ovvia per rappresentare 500px in esclusiva in tutto il mondo“.[…] Se preferisci che le tue foto non siano vendute tramite VCG e Getty Images, accedi al tuo account, visita le impostazioni di distribuzione e seleziona la casella che recita: “Ho scelto di non partecipare alla rete di distribuzione globale“.

Se fino a questo punto la situazione non pare tanto incisiva su chi pubblica le foto su 500px, non si può dire lo stesso della decisione di rimuovere totalmente la possibilità di condividere o scaricare foto tramite le licenze Creative Commons. Nessun piano di migrazione è stato considerato: “Il nostro piano è quello di rimuovere la possibilità di caricare un’immagine sul nostro portale con una licenza Creative Commons. Rimuoveremo anche la funzionalità per scaricare e cercare immagini Creative Commons sul nostro sito web”.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----
Articolo precedente12 motivi per avviare un blog di fotografia
Articolo successivoProgetto 100 fotografi: Paolo Iliardi
Fondatore di Fotografare in Digitale, ho sempre amato il mondo della fotografia e la possibilità di catturare un momento, un attimo, una sensazione tramite un semplice scatto. Nato come fotografo per caso quando misi le mani sulla mia prima Nikon D1, ho ampliato le mie conoscenze ed esperienze fotografiche, decidendo quindi di condividerle con chiunque fosse interessato alla fotografia. Sono un fotografo amatoriale di buon livello e continuo imperterrito a girare per le città con la fedele Nikon (ora una D800) appesa al collo.