Lo zaino fotografico impermeabile che non ti aspetti

0
0

Il mercato della fotografia è in continuo fermento, sia per quanto riguarda le apparecchiature fotografiche che per quanto riguarda gli accessori. E tra gli accessori quello degli zaini è probabilmente uno dei più ferventi, con nuovi prodotti e soluzioni che continuano ad essere immesse sul mercato. Uno degli ultimi arrivi è lo zaino della K&F Concept, una società cinese che sta facendo una concorrenza molto importante ai marchi tradizionali, soprattutto dal punto di vista della qualità.

Ed è proprio la qualità che mi ha sorpreso quando ho avuto modo di mettere le mani sul loro zaino fotografico impermeabile. Partiamo dalla costituzione gobale: realizzato in nylon, tutte le sezioni dello zaino sono particolarmente spesse e morbide, permettendo al contempo una elevata robustezza e una sicurezza aggiuntiva per l’apparecchiatura fotografica. Molto curati anche i dettagli (vedete per esempio la foto delle fibbie).

Nel compesso, lo zaino fotografico impermeabile della K&F Concept si pone ben al di sopra di tantissimi zaini fotografici dal costo ben più elevato. Si tratta di un prodotto molto compatto e molto leggero, ma comunque in grado di ospitare comodamente una macchina fotografica e tutta l’attrezzatura a corredo (se avete bisogno di ulteriore spazio, la K&F Concept ha degli zaini più capienti). I due scomparti principali, chiusi da una cerniera particolarmente robusta, sono posizionati nella parte alta, a sua volta coperta da una sorta ti tasca che da una parte permette di evitare l’accesso diretto alle cerniere stesse (leggi: ladri), dall’altro aumenta l’impermeabilizzazione evitando quindi che l’acqua possa infiltrarsi nei due scoparti.

Le finiture dello zaino sono molto curate
Il kit di pulizia integrato nello zaino

Per quanto riguarda i due scomparti, il vano principale permette di ospitare la macchina fotografica mentre il secondo permette di alloggiare comodamente un laptop o un pad, oramai sempre meno “scindibili” dalla macchina fotografica. Nella parte frontale trovano posto una tasca (per ospitare per esempio dei filtri) e due cinghie (marroni, che ben si sposano con il colore dello zaino) utilizzabili per trasportare un treppede. Sul lato destro c’è una tasca aperta (cioè senza zip) per poter trasportare, ad esempio, una bottiglia, mentre sul lato sinistro c’è il secondo scomparto per l’attrezzatura. Molto capiente, è inoltre dotato di un comprarto imbottito estraibile dove è possibile ospitare vari oggetti. Completano la dotazione, un piccolo kit di pulizia, una sopresa inaspettata.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Molto interessate, al fine di rendere sicura l’attrezzatura, è l’interblocco delle cerniere degli scomparti principali in modo da consentire il bloccaggio durante il viaggio. Per quanto riguarda il retro dello zaino, questo presenta un’imbottitura in rete traspirante, utile sia per l’ammortizzazione che per cercare di tener fresca la schiena. Robuste le due cinghie da spalla, corredate da un cinturino in vita (rimovibile) ed una fibbia sul petto, utili per scaricare un po’ del peso dalle spalle.

Passando alle misure base, questo zaino pesa 1,45Kg ed è grande 27x17x42cm. La sua capacità di carico è di circa 30 litri. Un peso piuma, considerando la robustezza dello zaino stesso, e dalle dimensioni contenute tanto da permetterne l’uso ogni giorno anche per lunghe escursioni.

Veniamo ora ai pregi principali: della dimensione compatta ho già parlato, così come della robustezza e dell’impermeabilizzazione. Inoltre, al tessuto (nylon) impermeabile, viene accoppiata una copertura antiacqua, da usarsi quando la pioggia è battente. Da notare che, grazie alla robustezza degli interni, una volta alloggiata l’apparecchiatura fotografica gli scomparti non si deformano, il che rende agevoli tutti gli altri scomparti, senza quel fastidioso effetto “compressione” che si ha con tantissimi altri zaini.

zaino fotografico impermeabile
L’alloggio per l’apparecchiatura fotografica è morbida ma robusta, inoltre è possibile eliminare a piacere gli scomparti o anche “abbattere” le due barriere laterali
La copertura antipioggia in dotazione

Un altro punto a favore dello zaino è il fondo dello scomparto principale: questo non è fisso, bensì è rimovibile (è in posizione grazie ad una striscia di velcro). Una volta rimosso, i due scomparti (quello principale in alto e quello accessibile lateralmente) divengono un unico grade scomparto, il che permette allo zaino di trasformarsi competamente, al punto che può essere utilizzato anche per scopi diversi dalla fotografia. Un vantaggio non da poco, soprattutto per chi ha problemi di spazio: unificati gli scomparti, i 30 litri di capacità sono a vostra disposizione per abiti, accessori, libri e quant’altro. E sempre con lo scomparto per il laptop/pad separato.

In conclusione

Nel compesso, sono particolarmente soddisfatto dello zaino impermeabile dalla K&F Concept: uno zaino di alta qualità ad un prezzo decisamente piccolo (sotto i 100 euro), soprattutto se paragonato a nomi più blasonati. Ottimo lo spazio a disposizione, fantastica la possibilità di trasformare lo zaino fotografico in uno zaino “normale”, così come ottima anche l’ergonomia e la possibilità di accedere all’apparecchiatura fotografica nel giro di pochi secondi senza dover lottare con le zip e le fibbie.  Per maggiori informazioni o per acquistarlo direttamente, potete andare a questo link.