La Fotografia aerea

0
0

Una buona fotografia significa mostrare alle persone delle vedute del mondo uniche, qualcosa che, semplicemente con i loro occhi, non potrebbero vedere. Tra queste vedute ci sono sicuramente la lunga esposizione, la fotografia notturna (dove si va oltre la visione dell’occhio umano) ma anche scene catturate da posizioni non convenzionali: pensate ad un aereo o a un drone e quindi alla fotografia aerea.

La fotografia aerea è uno dei miei modi migliori per fornire una nuova prospettiva, sia che si tratti di volare su dei piccoli aerei sia che si tratti di scattare fotografie tramite l’utilizzo di droni. Entrambe le soluzioni permettono di scattare dall’alto ma le esperienze fotografiche sono particolarmente differenti. I due metodi, aeroplani e droni, richiedono modi molto diversi di pensare alla creazione di immagini. Vediamo alcuni suggerimenti a riguardo.

La fotografia aerea: Gli Aerei

Mentre i grandi aviogetti da passeggeri sono ottimi per portarci da un posto all’ altro in fretta, sono pessimi per la fotografia. Certo, è possibile fotografare dai finestrini, ma inevitabilmente le soluzioni a disposizione del fotografo sono pochissime: spesso le foto dagli aerei comprendono un’ala di aeroplano con qualche tramonto o montagna alle spalle: non proprio il massimo. Inoltre, i finestrini sono sempre appannati o graffiati e quindi vanno a peggiorare la qualità dell’ immagine.

La fotografia aerea permette di catturare paesaggi ed immagini altresì impossibili By: Aaron HeadlyCC BY 2.0

I piccoli aerei monomotore, tuttavia, sono una storia diversa e possono essere una piattaforma incredibile per la fotografia aerea creativa.

Nitidezza

Ottenere un’ immagine nitida è una sfida importante perché gli aerei sono degli incubi per le vibrazioni. Ecco quattro consigli per migliorare la nitidezza degli scatti da un aereo:

  • Utilizzare un tempo di posa rapido, tipo 1/1000 di secondo.
  • Non appoggiate l’obiettivo o le braccia sull’aereo. Tenete la fotocamera e i gomiti liberi. Se si tocca l’aereo, le vibrazioni vengono trasmesse direttamente alla fotocamera. Tenete le braccia unite al corpo per dare maggiore stabilità e non attaccatevi al vetro della finestra.
  • Focus all’ infinito. Conviene fotografare con la messa a fuoco manuale e con preimpostato il punto di messa a fuoco all’ infinito. In questo modo tutto ciò che fotografate (ricordate che siete in alto) sarà a fuoco
  • Massima apertura. La profondità di campo non è un problema a 1000 metri dal soggetto. Quindi, approfittate della velocità extra dell’ otturatore fornita dal vostro f-stop più veloce.

Scelte lente

Quando si vola a oltre 100 chilometri all’ora a bassa quota, il paesaggio passa molto velocemente. Se non agite rapidamente, perderete l’attimo giusto per la foto. Ecco perché dovreste usare gli obiettivi zoom per la fotografia aerea: questi sono in grado di comporre rapidamente con diverse lunghezze focali, senza dover cambiare obiettivi o fotocamere. Preferite uno zoom ampio o moderato. Un obiettivo 24-105mm ad esempio è una buona soluzione.

fotografia aerea
By: Bill SmithCC BY 2.0

Comunicazione

Di solito, in un piccolo aereo, sarete in comunicazione diretta con il vostro pilota, che potrebbe essere disposto ad aiutarvi. Quando state sorvolando qualcosa di interessante, chiedete al pilota se può avvicinarsi o posizionarsi di lato rispetto a ciò che vi interessa. Di solito i piloti sono felici di accontentarvi. Potete anche chiedere di fare delle piccole virate o persino un cerchio se c’è qualcosa di particolarmente avvincente. Se avete noleggiato un volo per scopi fotografici, sentitevi liberi di chiedere quello che volete.

Consiglio di parlare con il vostro pilota prima del viaggio per discutere che tipo di immagini desiderate scattare, e come lui o lei potrebbe essere in grado di aiutarvi. Se si tratta di un volo specifico per la fotografia, potreste anche essere in grado di rimuovere le finestre o le porte dell’aereo.

Ricordate che il vostro pilota è il giudice finale di ciò che è accettabile in termini di sicurezza e tempo. Se il pilota dice di non poter fare qualcosa, non può farlo.

Composizione

Ci sono tanti modi di fotografare da un aeroplano così come ci sono da terra, il che implica infinite possibilità compositive. Tuttavia, scattando fotografie da un aereo, si applicano le regole generali della fotografia di paesaggio. Ricordate la profondità, gli sfondi e il modo in cui le linee collegano l’immagine.

Alcuni scatti dall’aria potrebbero essere dettagli del paesaggio sottostante, ma più spesso saranno paesaggi ampi. Provate a collocare nella scena elementi che guidano locchio attraverso un fiume, una valle montana,  o una macchia di terra colorata.

Anche l’altitudine alla quale si vola determina le opzioni a disposizione: se volete fotografare ambienti montani, chiedete che l’aereo sia al di sotto del livello delle cime circostanti. Questa prospettiva fornisce un senso di grandezza, pur mantenendo la prospettiva aerea, unica nel suo genere.

fotografia aerea
By: keiyacCC BY 2.0

La fotografia aerea: i droni

Volare con un drone a distanza (a proposito, avete dato un occhio alle offerte relative ai droni qui?) è un’esperienza molto diversa dall’ essere in volo da soli. Vi sono vantaggi, ma anche alcuni inconvenienti.

In primo luogo gli svantaggi. La maggior parte dei droni di grado consumer vi limita a una solalunghezza focale. Senza la possibilità di zoomare o cambiare gli obiettivi, la maggior parte degli scatti realizzati dal drone tende ad avere lo stesso aspetto grandangolare. Per cambiare scena, dovete spostare il drone. I droni hanno anche gamme limitate, capacità di elevazione e, a volte, normative limitative. Il che non semplifica per nulla la vita del fotografo.

I vantaggi, tuttavia, sono molti. Noleggiare un aereo costa tantissimo e con l’equivamente di un paio di ore di volo potete acquistare un drone di qualità di usare quante volte volete. La flessibilità è un altro punto a favore del drone: se si desidera fare alcune foto aeree, è sufficiente far volare il drone senza dover cercare un aeroporto, un aereo, un pilota.

DJI Drone Phantom 4 con Videocamera 12 MP/4K, Bianco

Produttore: DJI


Prezzo offerto: EUR 1.599,00 EUR 1.199,00

Un ulteriore vantaggio è la flessibilità compositiva: è possibile creare un’ immagine da pochi metri sopra la terra, fino a un centinaio. Si può anche fermare il drone ad una certa altezza e trascorrere anche parecchio tempo fino ad ottenere la composizione preferita. Inoltre, se si è disposti a spendere cifre più importanti, ci si può dotare di un drone in grado di portare in volo una reflex. A quel punto, remotizzandone il controllo, avrete ben più opzioni a disposizione.

Composizione

Il vantaggio del drone è che vola e può volare basso, molto più basso di un aereo. La combinazione di quote non elevate e lenti grandangolari permette di  far  apparire tutto meno drammatico. Un latro vantaggio da tenere in considerazione è la possibilità di scattare immagini a perpendicolo, cosa non possibile da un aereo. Sfruttate questa caratteristica.

Giocare con linee e modelli è una specialità drone, quindi approfittate di tutto ciò che vi circonda. Giocate dividendo le immagini in parti utilizzando le variazioni naturali del paesaggio.

Per maggiori informazioni su come fotografare con i droni, potete leggere questo articolo.

Occhio alle regole

Seguite le regole!Far volare un drone in una zona pericolosa come nei pressi degli aeroporti, o sul luogo di un’ emergenza non è solo irresponsabile, ma può essere pericoloso per la vita altrui. Informatevi sulle leggi e siate sempre coscienti dei pericoli che un drone può generare.

Infine, siate rispettosi degli altri. Non volate su proprietà private se non avete il permesso, siate consapevoli di come il vostro drone può influenzare le altre persone

Previous articlePixel, risoluzione, dimensione
Next articleGalleria fotografia: autunno

Fondatore di Fotografare in Digitale, ho sempre amato il mondo della fotografia e la possibilità di catturare un momento, un attimo, una sensazione tramite un semplice scatto.
Nato come fotografo per caso quando misi le mani sulla mia prima Nikon D1, ho ampliato le mie conoscenze ed esperienze fotografiche, decidendo quindi di condividerle con chiunque fosse interessato alla fotografia. Sono un fotografo amatoriale di buon livello e continuo imperterrito a girare per le città con la fedele Nikon (ora una D800) appesa al collo.