I generi fotografici: La fotografia artistica

0
618

La fotografia artistica: proviamo per un attimo a pensare all’arte e a tutte le sue forme. A non tutti potrà interessare questo argomento ma pensiamoci: la fotografia è universalmente riconosciuta come forma d’arte per cui perché non si può provare a rendere delle foto dei veri e propri pezzi di arte moderna?

Se non avete ancora afferrato il punto, continuate a seguire il ragionamento e capirete cosa stiamo cercando di dirvi: l’obiettivo sarà quello di stimolare la vostra creatività a ricercare l’arte in ogni dettaglio, e a trasformare le vostre foto in veri e propri “quadri” artistici, pronti per la stampa e per essere incorniciati, senza bisogno di avere le attrezzature più costose sul mercato.

fotografia artistica
By: José Antonio Contreras CorreaCC BY 2.0

fotografia artistica: ma di cosa stiamo parlando?

La cosiddetta fotografia “Fine Art”, detta anche fotografia artistica, è un livello superiore della tecnica fotografica che siamo soliti impiegare. Questo perché questo tipo di fotografia può essere definita come “fotografie che vengono create in accordo con la visione creativa di colui che le scatta”. Questo significa che questo tipo di fotografia sarà completamente contraria al seguire “la solita tecnica” e “i soliti schemi”, ma si baserà interamente sul fotografo e su ciò che pensa e prova in quel momento.

La fotografia artistica vi permetterà di esprimere voi stessi negli scatti, anche a costo di violare ogni concetto che avevate fino ad ora di tecnica fotografica, facendo in modo che i vostri scatti esprimano più voi stessi che il soggetto stesso. I fotografi che abbracciano questa forma artistica, sfruttano determinati soggetti per esprimere le loro idee e reinterpretare il mondo che li circonda.

fotografia artistica
By: Randy McRobertsCC BY 2.0

Ciascuna foto di questo stile, ha un messaggio molto forte all’interno di essa, in quanto il fotografo che l’ha immortalata non si è limitato a comporre uno scatto, ma ha messo in pratica una sua idea, ha cercato di esporre il suo modo di essere e i suoi sentimenti. Molto spesso si tratta di fotografie concentrate principalmente sui dettagli, così da sembrare quasi studiate e disegnate da un artista, piuttosto che immortalate da una macchina fotografica.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Come intraprendere questa strada

La prima cosa che dovete fare è sviluppare le vostre abilità visive, oltre al cosiddetto “occhio del fotografo”, e successivamente una visione più profonda, in grado di riconoscere la bellezza e l’arte in ogni più piccolo particolare. Prendetevi tutto il tempo necessario a studiare il soggetto, le forme, gli schemi e i colori, cercate qualcosa che possa avere un significato o trasmettere delle emozioni. Chi vedrà le vostre foto reagirà in maniera differente in base a ciò che siete riusciti a catturare e trasmettere con il vostro scatto.

Per sviluppare questa abilità, prendete carta e penna, fate una selezione dei migliori e dei peggiori scatti che avete realizzato e iniziate a scrivere il perché vi sembra che alcuni siano migliori e altri peggiori. Poi fermatevi a riflettere su quello che avete scritto e ponetevi come obiettivo quello di migliorare gli elementi che avete indicato come “peggiori” all’interno della vostra composizione. Provate a fare questo anche con le immagini di altri fotografi e vi renderete conto che la capacità di lettura e la valutazione di ogni scatto migliorerà giorno dopo giorno.

Fate di tutto per sviluppare la vostra creatività e l’immaginazione, cercando l’ispirazione anche nelle piccole cose. Prima di effettuare uno scatto, pianificate e immaginate esattamente quello che volete rappresentare e solo dopo provate a fare qualche scatto.

fotografia artistica
By: Tom SierekCC BY 2.0

fotografia artistica: La post produzione

Un altro elemento che vi verrà fortemente in aiuto, se sceglierete di perseguire questa strada, è la postproduzione. Un corretto utilizzo di Photoshop e Lightroom, ad esempio, vi permetterà di ottenere il meglio dai vostri scatti. Visto che stiamo parlando di fotografia artistica e, perché no, a volte astratta, si può davvero ottenere di tutto da questi software: potrete aggiungere livelli di colore, effettuare dei bianchi e neri selettivi, aggiungere textures, testo, sfocature e tanto altro ancora.

Potrete ad esempio giocare con i livelli, duplicando il livello originale di sfondo, modificandolo e applicando diverse modalità di fusione così da ottenere effetti interessanti, sfruttando le maschere di livello per scegliere solo in che zone applicare questi effetti.

Sempre sfruttando i livelli e i metodi di fusione, potete applicare diverse texture sull’immagine, giocando con le trasparenze per ottenere effetti inaspettati.

Altri consigli

Ciò che è sempre raccomandabile, è quello di armarsi di macchina fotografica e fare quanti più scatti possibili, in cerca di ispirazione e con l’intento di migliorare i propri scatti. Scatta ogni giorno (o quasi) cercando di fare pratica nella composizione fotografica, per cercare la prospettiva che rende sempre più interessante una foto.

Non lasciarti prendere dalla noia o dalla paura di non riuscire: la pazienza e la perseveranza pagano in ogni settore e la stessa cosa vale in questo caso. Sii sempre te stesso negli scatti, e fai emergere ciò che sei e ciò che realmente pensi: non deve importarti più di tanto cosa penseranno gli altri.

Come ultima cosa, non disprezzare l’astrattismo: questo non significa che dovrai fare foto assolutamente senza senso o che dovrai pasticciare con la postproduzione in modo eccessivo: cerca di trovare un buon compromesso tra astrattismo e senso fotografico, senza avere paura di sperimentare.