Spazi Educa(t)tivi – Concorso Fotografico

Spazi Educa(t)tivi – Progetto Courtyard Playground è un concorso fotografico aperto a tutti i fotografi (amatoriali e professionisti), totalmente gratuito e con un primo premio dal valore di 2.000 euro.  Il concorso fotografico è stato lanciato dalla onluns Architettura Senza Frontiere Piemonte (ASF Piemonte), attiva  sia nei paesi del Sud del mondo che in Italia con progetti di cooperazione e sviluppo locale, soprattutto in situazioni di emergenza sociale, urbana e territoriale.

Il contest fotografico Spazi Educa(t)tivi vuole focalizzare l’attenzione del pubblico sugli spazi gioco che spesso sono trascurati, malandati e abbandonati tramite i diversi punti di vista dei vari fotografi partecipanti al concorso fotografico, al fine di identificare idee di intervento e nuove prospettive per queste aree.

Spazi Educa(t)tivi (Spazi Educattivi)

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Come si può capire dal nome (educattivi), i fotografi partecipanti devono giocare sul nome del contest stesso, ovvero un mix tra educativi (lo scopo di questi spazi gioco) e cattivi, ovvero lo stato nel quale si trovano, al fine di denunciare lo stato di queste strutture, ovunque esse si trovino sul territorio nazionale.

Ogni partecipante potrà prendere parte, gratuitamente, al contest fotografico, inviando da 2 a 10 fotografie che abbiano i seguenti requisiti:

  • Le immagini devono riprendere spazi esterni dedicati al gioco:  aree trascurate, in abbandono, pericolose (spazi “cattivi”) e aree che al contrario sono tutt’ora capaci di fornire un’impressione positiva (spazi “educativi”), anche se preda dell’incuria..
  • Le foto non devono necessariamente essere scattate nello stesso luogo, ma devono essere in grado di suggestionarne un contrasto tra il cattivo e l’educativo.
  • Le immagini possono essere a colori o in bianco e nero.
  • Non sono ammessi fotomontaggi, esposizioni doppie, solarizzazioni, filtri o qualsiasi tipo di manipolazione digitale fatto salvo minime correzioni cromatiche, di contrasto o di esposizione.
  • Le immagini inviate dovranno essere in formato .jpeg con massimo  2000 pixel di lunghezza e a 72dpi, corredate da un massimo di 500 parole descriventi il lavoro in questione.

La fotografia vincente del contest Spazi Educa(t)tivi sarà quella che meglio sviscererà il concetto di cui sopra e sarà annunciata il prossimo 31 Luglio 2016 (c’è tempo fino al 30 Giugno 2016 per l’invio delle immagini). Le immagini finaliste saranno esposte nei locali della scuola Albert Sabin di Torino e presso il comune di Robilante (CN).

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Maggiori informazioni qui.