Schizzi colorati fotografati ad alta velocità

0
2498

Cassandra Warner e Jeremy Floto, comproprietari dello studio fotografico Floto + Warner Studio hanno realizzato una serie di fotografie, dal nome Colourant, dove il soggetto principale sono gli schizzi vernice.

I due fotografi, lanciando in aria grandi quantità di liquido colorato e fotografandolo ad una velocità di 1/3500 secondi, sono riusciti a catturare delle vere e proprie sculture sospese a mezz’aria, particolarmente belle da vedere anche grazie alla sapiente opera di mascheramento dell’origine degli spruzzi stessi.

Una delle caratteristiche delle immagini sotto riportate (e che potete osservare, insieme al resto della raccolta, in alta definizione sul sito degli artisti linkato all’inizio di quest’articolo) è infatti la totale (come dichiarano i due fotografi) opera di post processing: la fonte del liquido non è stata cancellata bensì nascosta all’interno dell’immagine stessa o posizionata all’esterno della scena. Il risultato ottenuto, un mix di tecnica, pazienza, abilità ma sopratutto velocità, è semplicemente straordinario: delle vere e proprie sculture liquide dai colori sgargianti e dalle forme più strane che si stagliano su panorami comuni, regalando all’osservatore una scena che, normalmente, non potrebbe esistere.

Come gli stessi artisti dichiarano, Colourant è una serie di eventi che durano il tempo di un colpo di flash. Un momento fugace, che blocca e oscura il paesaggio, un graffito momentaneo di aria e spazio. Queste effimere anomalie, queste forme che non esistono in natura, vengono congelate utilizzando un tempo di scatto pari a 1/3500 secondi. Catturare queste immagini equivale a trasformare il non-visibile e effimero in visibile ed eterno. L’essenza della fotografia è, in fin dei conti, immortalare il transitorio.

 

schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati schizzi colorati

Tutte le immagini presentate all’interno di questo articolo sono di proprietà dei fotografi Cassandra Warner e Jeremy Floto. Ne è vietata la riproduzione e l’utilizzo in qualsiasi sua forma senza l’esplicita autorizzazione delli fotografi stessi. Se interessati, è possibile contattare Cassandra e Jeremy tramite il sito web linkato sopra.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per poterlo vedere.

Articolo precedenteSteve Axford, il fotografo dei funghi
Articolo successivoNikon D7200 vs Nikon D7100
Fondatore di Fotografare in Digitale, ho sempre amato il mondo della fotografia e la possibilità di catturare un momento, un attimo, una sensazione tramite un semplice scatto. Nato come fotografo per caso quando misi le mani sulla mia prima Nikon D1, ho ampliato le mie conoscenze ed esperienze fotografiche, decidendo quindi di condividerle con chiunque fosse interessato alla fotografia. Sono un fotografo amatoriale di buon livello e continuo imperterrito a girare per le città con la fedele Nikon (ora una D800) appesa al collo.