Come rimuovere il filtro IR dal sensore delle Reflex (Nikon D5000)

0
3666

Come si elimina il filtro infrarosso (IR) installato di serie dinanzi ai sensori di quasi tutte le macchine fotografiche? La procedura non è per nulla semplice e varia da apparato ad apparato, ma il sito LifePixel ci viene incontro, presentando una gran quantità di procedure dettagliate per svariati modelli di macchine fotografiche.

Nella guida qui di seguito (le fotografie sono tratte da Lifepixel.com) viene mostrata la procedura di disinstallazione di un filtro IR dalla Nikon D5000.

Ovviamente l’eliminazione di un filtro IR preinstallato ha svariate controindicazioni: la prima è che la procedura è particolarmente complessa con tanto di cavi da saldare (se non siete bravi con il saldatore lasciate perdere). La seconda è che la garanzia della macchina va a farsi benedire. La terza è che le impostazioni di scatto predefinite (quelle che non andrebbero mai usate!) saranno sballate: la macchina fotografica è stata tarata con quel sensore, eliminandolo avete mandato a pallino i calcoli fatti dai progettisti dell’apparecchio. La quarta ed ultima problematica è legata alla pulizia del sensore. Questa viene svolta in automatico dalla macchina fotografica con delle microvibrazioni sul sistema di protezione. Purtroppo l’eliminazione del filtro IR provoca la perdita di questa funzionalità tanto che è necessario eliminare il filtro in questione per evitare che la macchina fotografica non scatti segnalandovi un problema proprio su questo sistema.

Per poter procedere all’eliminazione del filtro avrete bisogno:

  • Saldatore a punta sottile
  • Stagno
  • Cacciavite a croce da orologiao
  • Un paio di pinzette di precisione
  • un ambiente quanto possibile pulito ed esente da polvere
  • un paio di guanti elettrostatici (anche se vi consiglio di non toccare mai i componenti, in particolare il sensore).
  • aria compressa (per le pulizie, visto che ci siete fatele)
  • soluzione per la pulizia del sensore (anche lui andrà pulito)
  • tempo e pazienza
Preparato il vostro ambiente di lavoro, procediamo con le operazioni, spiegate passo passo grazie alla guida fotografica di LifePixel.
La prima operazione da compiere è rimuovere il mirino
Dotati di un piccolo cacciavite a croce, bisogna cominciare ad eliminare le viti evidenziate con le frecce
ancora altre due viti su di un fianco….
l’altro fianco della macchina
ed infine le due viti poste alla base della macchina fotografica
poggiando la fotocamera con l’anteriore sul tavolo, ribaltate con delicatezza la parte posteriore facendo attenzione ai cavi ed ai connettori. Staccate, magari aiutandovi con una pinzetta, i due connettori evidenziati dalle frecce.
Separata la parte posteriore, stacchiamo la motherboard. Sono sette i cavi da staccare, tutti marcati con le frecce. Occhio a non danneggiarli nelle operazioni….
Via il connettore evidenziato in rosso, svitate le viti marcate in viola e ELIMINATE LA SALDATURA dei quattro cavi evidenziati con le frecce blu. Siamo pronti a rimuovere la motherboard.
“girate” la motherboard verso sinistra e disconnettete i due connettori evidenziati.
rimuovete del tutto il ribbon, svitate le tre viti evidenziate e provvedete ad ELIMINARE LA SALDATURA di altri due cavi.
il sensore oramai è a vista. Togliete le quattro viti che mantengono la protezione per la riduzione della polvere
Rimuovete con attenzione il sistema di protezione dalla polvere. Il sensore è ora nudo
Quello in azzurrino è il filtro Infrarosso che vogliamo eliminare. toglietelo con delle pinzette. Ricordatevi di montare al suo posto il nuovo filtro “passatutto” o IRpass (vedi sotto)
Ed infine togliamo il filtro relativo al sistema di protezione della polvere. Purtroppo non funzionerà più e mantenere il filtro significa avere un errore sul display della macchina fotografica che ci impedirà di scattare fotografie.

Rimontare la camera è semplice: seguite le foto dal basso verso l’alto…evitando quella relativa alla rimozione del filtro IR ;-).

Per quanto riguarda infine il filtro IR eliminato, deve essere introdotto al suo posto un filtro “passatutto” (quindi che lascia passare tutte le frequenze) delle stesse dimensioni, in particolare in spessore, di quello rimosso. Questo perché la messa a fuoco della macchina fotografica è tarata per la presenza di quel filtro. Eliminarlo e non sostituirlo significa mandare a pallino la messa a fuoco. Ricordatevi infatti che:

OutOfFocusDistance = (n – 1) / n * ThicknessDifference

dove: n è l’indice di rifrazione (1.517 per il vetro normale), ThicknessDifference è la differenza di spessore tra il filtro che rimuoviamo e quello che andiamo ad inserire.

In vendita ce ne sono parecchi (basta fare una veloce ricerca con Google) e spesso li troviamo anche per il modello di macchina fotografica in nostro possesso.

Ricordo che questa procedura potrebbe essere distruttiva. Fotografare in Digitale declina ogni responsabilità in merito.

p.s. Se siete amanti della fotografia astronomica o volete trasformare la vostra macchina fotografica in un apparecchio per l’infrarosso, potreste pensare di installare un vero e proprio filtro IRpass al posto di quello IRcut (è nero…come i filtri che si aggiungono agli obiettivi).

via