Colori nella fotografia: come enfatizzare il proprio soggetto

0
1515

Nella fotografia, ci sono molti elementi di estrema importanza che vanno tenuti in considerazione. In qualità di una vera e propria forma di arte, non ci si può focalizzare su un solo elemento e lasciare che sia il caso ad occuparsi degli altri, altrimenti non riusciremmo mai a definire il nostro stile fotografico e a rendere le nostre foto interessanti. Saremmo solo alcuni dei tanti, uno su un milione. E tra gli elementi più importanti ci sono sicuramente i colori nella fotografia.

Da cosa si distingue un buon fotografo, seppur amatoriale, da un semplice appassionato che si diverte a far fotografie a tutto ciò che si vede in giro? Rispondere a questa domanda non è affatto difficile: un buon fotografo è colui che non lascia nulla al caso, che conosce la propria attrezzatura e sa come e quando utilizzarla. Un buon fotografo mastica composizione fotografica a colazione e tecniche di illuminazione durante lo spuntino pomeridiano.

I colori nella fotografia
By: Beano BurnettCC BY 2.0

Ovviamente questa è un’affermazione volutamente esagerata, ma rende bene il concetto: se la vostra volontà è quella di imparare l’arte della fotografia, migliorando i vostri scatti, non dovete tralasciare neanche il più piccolo dettaglio.

L’argomento in questione va a braccetto con il concetto di illuminazione ed è molto importante per dare carattere ai vostri scatti: l’importanza dei colori in uno scatto.

Consideriamo ad esempio una serie di diverse foto scattate ad un paesaggio autunnale. Una foto scattata nello stesso luogo, con lo stesso soggetto, può essere rappresentata con varie sfaccettature diverse, in grado di mutare il “carattere” e “l’umore” della foto stessa. Immortalando un viale alberato utilizzando colori molto accesi, ad esempio, darete una sensazione di calore e tranquillità. Utilizzando dei colori sbiaditi e poco luminosi, al contrario, otterrete una foto che esprime tristezza e solitudine.

Potete così dedurre che, cambiando dei parametri come colori o illuminazione in una foto, pur mantenendo lo stesso soggetto, si potranno ottenere effetti differenti, variando quello che è il messaggio comunicato a colui che esamina il nostro scatto.

Giocare con le sensazioni e con le emozioni è un passo fondamentale di cui i fotografi professionisti si avvalgono per enfatizzare ogni loro scatto. D’altronde

I colori nella fotografia
By: marc falardeauCC BY 2.0

riconoscendo la fotografia come una forma d’arte, dobbiamo ammettere che uno dei suoi fini è proprio quello di comunicare.

----- annuncio pubblicitario ----- ----- annuncio pubblicitario -----

Se volete imparare a gestire i colori in ogni tuo scatto, dovrete sperimentare spesso e macinare esperienza sul campo ma i consigli qui di seguito riportati vi aiuteranno sicuramente ad avere una buona base di partenza.

E se ai primi tentativi non riuscirete ad ottenere l’effetto desiderato, non disperate. Starete sicuramente gettando delle ottime fondamenta sul quale costruire qualcosa di vostro, unico e personale. E ricordate, Roma non è di certo stata costruita in un giorno.

I colori nella fotografia: ponete l’attenzione su tutti i colori presenti nella foto

Non c’è molto da spiegare facilmente il concetto. Se nella vostra inquadratura sono presenti diversi colori in differenti sfumature, dovete comunque fare attenzione a ciascuno di essi, a prescindere da quali siano quelli che desideri enfatizzare. Se è vero che l’occhio va immediatamente a cercare il colore più vivo e luminoso, è anche vero che gli altri colori gli fanno da cornice.

Ecco perché è necessario enfatizzare i colori che si è scelto, pur prestando attenzione a tutti gli altri, così da ottenere una composizione bilanciata e di effetto, laddove i colori non si sovrastano l’un l’altro ma collaborano all’ottenimento di un ottimo scatto.

Usate con attenzione il bianco e nero

Non si era parlato di enfasi dei colori nella fotografia? Certo, ma comunque vogliate vederli, il bianco e nero sono pur sempre due colori e come tali vanno trattati. Gli scatti in bianco e nero tendono ad enfatizzare o addirittura estremizzare le sensazioni trasmesse da uno scatto ed ecco perché non sono da sottovalutare.

Ovviamente, come in tutte le cose, c’è anche qui il risvolto della medaglia: un uso eccessivo del bianco e nero rende le foto scontate, spente e prive di significato. Questo significa che il bianco e nero va utilizzato scegliendo con cura le foto in cui applicarlo a seconda del contesto, del soggetto e del messaggio che si vuole trasmettere.

Stesso concetto vale per la tecnica del bianco e nero selettivo (utilizzata in postproduzione), che consiste nella scelta di uno o più colori nella fotografia da enfatizzare, rendendo tutti gli altri in bianco e nero (o, viceversa, nella scelta di alcuni colori da de-saturare, lasciando gli altri invariati). Come sempre siete liberi di sperimentare ma ricordate: il troppo storpia.

I colori nella fotografia:utilizzate un filtro polarizzatore

Un filtro polarizzatore fa parte del corredo di base che ogni aspirante fotografo dovrebbe avere con se. Questo filtro si avvita nella parte frontale dell’obiettivo, al di sopra della lente e permette di polarizzare la luce riflessa per ottenere degli effetti decisamente interessanti.

Primo tra tutti, un filtro polarizzatore permette di eliminare i riflessi delle superfici tipo vetrine, vetri delle auto, specchi d’acqua e tanto altro. Questo permette anche di scattare foto a fiumi, laghi e mari senza avere troppa luce riflessa, ottenendo così una migliore resa complessiva dello scatto e permettendo in alcuni casi anche di intravedere il fondale.

Ultimo ma non per importanza, il polarizzatore è decisivo per quanto riguarda la saturazione dei colori nella fotografia. Ovviamente non basta montarlo, puntare e scattare. Come in tutte le cose, dovrete sperimentare ruotando il filtro e cambiando l’angolazione da cui state effettuando lo scatto, per trovare la soluzione ideale.

I colori nella fotografia: prediligete un’illuminazione sottile e soffusa

D’accordo, nessuno nega che nella fotografia la luce sia qualcosa di essenziale. Ma questo non significa che una foto scattata in condizioni di luminosità eccessiva sia automaticamente una buona foto.

Nel momento in cui cercate di dare importanza ad un particolare colore tra i colori nella fotografia, dovreste evitare che una luminosità eccessiva rovini tutto, bruciando i colori e distogliendo l’attenzione dal soggetto principale. In determinati casi, per tirare fuori i veri colori di un soggetto, è necessario scattare in situazioni di luce più soffusa, quando magari il cielo è nuvoloso.

Mettendo in pratica pochi ma mirati consigli, sarete in grado di enfatizzare il focus su un soggetto, dando carattere alle vostre foto. Oltre alla teoria però, la fotografia è principalmente e fondamentalmente pratica: quindi non preoccupatevi di buttar via le vostre prime foto: scattate, scattate e scattate ancora, fin quando otterrete i vostri primi risultati.

Previous articleOltre il confine del reale in fotografia: il peso dell’anima di ogni scatto
Next articleProgetto 100 Fotografi: Marta Campioni
alessandror@fotografareindigitale.com'
Nato come grafico, mi sono subito appassionato al mondo del foto ritocco, quando il mio unico mezzo fotografico era il mio cellulare (ormai non era più tempo di scattare con i rullini, il mondo digitale aveva preso il suo monopolio). Ho iniziato gradualmente ad apprezzare sempre di più quest’arte quando ho avuto per le mani la mia prima bridge Fujifilm con cui ho sperimentato diversi stili di fotografia. Al momento sono inseparabile dalla mia Nikon che, nonostante sia un’entry level, mi ha aperto una nuova finestra sul mondo.